mercoledì 28 aprile 2010

Firenze e poi...


Ne ho già parlato sul Verdecammino nellapposita sezione, se vi va di leggere un piccolo diario di viaggio.


Le foto le ho messe su Flickr per velocizzare la cosa, perchè erano tante e non sapevo scegliere "la più bella" e così ho fatto un bellupload multiplo che si caricava da solo soletto mentre io facevo altro!


Di conseguenza qui non rimane molto da dire... giusto? Quello a Firenze è stato sicuramente un bel viaggetto, sognato da tempo e baciato da un clima direi ideale, visti i trascorsi di questa primavera. Mi sono goduta la compagnia di unamica conosciuta via web con la quale mi trovo molto bene anche nel mondo reale. Peccato abiti abbastanza lontano da non permettere frequentazioni più assidue... ma noi rimediamo ogni sera con una bella chattata grazie a Yahoo messenger


E stata anche loccasione per conoscere altre amiche virtuali di vecchia data, poca frequentazione ma tanta voglia di dare loro un volto ed una voce dopo tanto tempo che ci si legge qua e là.


Devo dire che il viaggio era proprio ciò che mi ci voleva prima della superlavorata delle dichiarazioni. Questanno infatti sono un po... "boh". Nel senso che non lo so come mi sento rispetto agli anni passati: più grinta, meno ansia, ma comunque una discreta preoccupazione perchè è sempre un periodo di stress, di orari impossibili e di potenzialmente inevitabili scontri con le colleghe per colpa della stanchezza e dei caratteri che magari durante lanno riescono a compensarsi, ma messi a dura prova con i ritmi e le scadenze arrivano spesso e volentieri al dunque.


Però non ho voglia di menarmela in anticipo: anche se sono consapevole di ciò che mi aspetta perchè sarà il settimo anno, non ho voglia di preoccuparmene e la cosa mi stupisce. Non è da me!


Io ero quella che se doveva fare una telefonata un po impegnativa, mentalmente si ripassava il dialogo 20 o 30 volte prima di farla, giusto per dare unidea della mia fantastica capacità di alimentare la mia ansia...


Ora mi hanno dato anche incarichi più seri dellanno scorso, più in mezzo alla mischia se vogliamo dirlo. E guardandomi allo specchio mi chiedo: ma sei la stessa persona delle insonnie notturne a ripassare ciò che dovevi dire a tizio o a caio il giorno dopo???


Insomma, non è che io sia strarilassata, per carità! Infatti stanotte lho passata leggendomi un libro invece che dormire. Ma ho letto, non sono stata a "ripassare i problemi che stamattina avrei trovato sulla scrivania".


E sono convinta che sia anche merito delle tante "distrazioni" di cui sto seminando la mia vita in questa primavera. Prima le amiche a Pasqua qui da me, poi il viaggio a Firenze. Domenica scorsa ho conosciuto unaltra amica virtuale: è venuta a Ravenna per una mostra e io ho accompagnato lei e i suoi amici in giro per la città mostrando loro alcuni monumenti. La prossima data è l8 maggio, quando me ne andrò a Bologna per passare una giornata con altre 2 amiche.


E ci sono ancora tante cose che vorrei fare, ma non so se riuscirò, per via dei tempi che stringono al lavoro... ma non dispero!


Insomma, sono poco presente su queste pagine e lo sono per buoni motivi, motivi salutari che mi fanno un sacco bene: socializzo! e mi sento più positiva..


Quindi... se questa è la ragione per cui ho smesso di scrivere cavolate e cose serie sul mio blog... ben venga! E a fine luglio vedremo se sarò più viva del solito alla fine della lunga campagna dichiarativa... o se era tutto un bluf!


 


 


1 commento: