lunedì 31 agosto 2009

Giornata OK


Non so come finirà la giornata, ma per ora è stata discreta, anzi, davvero OK.


A dire il vero è iniziata con la "normale" discussione felina: Birba che appena si accorge che in casa esiste anche Penny comincia a soffiare, poi ringhiare, poi strepitare...


Non so se mi sono assuefatta, ma mi sembravano meno forti gli strepiti, decisamente più blandi, ma comunque indice di mancato apprezzamento nei confronti dellultima arrivata... (nella pausa mi sono fornita di Feliway, 27 neuri spesi per vedere se riusciamo a combinare la convivenza... ahhhh quanto mi costate gatti!)


Nonostante questo, sono riuscita a darle lantipulci in un battibaleno, quando di solito è unanguilla... e pure Merlino si è fatto "oliare" la nuca senza dire niente... mah, prima cosa positiva e "strana" della giornata.


Mentre finivo di farmi soffocare dai vapori delle cure termali, il cellulare mi ha annunciato che il mio bagno, dopo soli... dunque mubble mubble... 4 mesi (tendenti ai 4,5) è stato sistemato per benino e ora tutto funziona bene!!


Poi, mentre crocettavo sotto i pini (cosa che faccio sempre dopo le cure termali, prima di risalire in auto, per cercare di snebbiare il cervello dai maltrattamenti termali) ho fatto una nuova conoscenza, una mamma con i 2 figli che stavano giocando sulle giostre si è avvicinata vedendo che crocettavo. E da lì è saltato fuori che anche lei è una crocettina, anche lei ama frequentare luoghi "crocettosi" del web... e via così... insomma, che abbia incontrato una nuova amica? Lincontro è durato pochissimo, al massimo 20 minuti, ma mi ha lasciata davvero contenta e spero di risentirla presto (ci siamo scambiate i numeri di cellulare).


Al rientro dalla pausa pranzo, sulla scrivania mi aspettavano i 2 pacchetti dei miei autoregali di compleanno che attendevo già da diversi giorni... mi sono passata mezzoretta a rigirarmi 6 libri di Pratchett nuovi fiammanti e 3 schemi con annesso materiale speciale (perline e filati metallizzati) che entro sera conto di preparare per la lavorazione...


Insomma, non so come finirà la giornata, ma per essere un lunedì mattina è già notevolmente positiva così... poi stasera sono al cinema a vedere lEra Glaciale 3... non vado al cinema da almeno 3 mesi... e conto di ridere!!!


sabato 29 agosto 2009

Psicologia felina applicata


Si sa, almeno lo sanno tutti coloro che dividono la vita con un felino, il gatto in generale ci tiene a sorprenderti con il suo comportamento. Se tu ti aspetti la reazione X, garantito che lui reagirà diversamente, solo per spiazzarti. Non sia mai che gli umani si appoggino un attimo nella relazione gatto-umano!!


Ecco, quando ho portato in casa la piccoletta qualche settimana fa, mi aspettavo determinate reazioni e ovviamente non sono stata accontentata al 100%.


Merlino, di solito uno molto ombroso e diffidente, ci ha messo meno del solito a tollerare la presenza. Addirittura lho scoperto a darle bacini e lunica cosa che non tollera è che lei gli stia troppo troppo vicino, della serie appoggiati. Ma Penny non è scema e ha capito come deve comportarsi con lui e tutto fila liscio.


Birba invece! E sempre stata rapida nel "fare amicizia" con gli altri gatti, ma non stavolta. Non ho capito se sia perchè non è  più lunica femmina al piano, non so se è perchè Horatio adesso gioca tanto tanto con la piccolina e non più con lei (in verità, Horatio giocherebbe con entrambe: più si è meglio è, ma vallo a spiegare a Birba!)... o che altro... fatto sta che dopo 25 giorni di presenza della piccoletta, lei non è ancora scesa dalle sue posizioni!


Anzi! Per protesta è stata fuori di casa ben 3 giorni, così venerdì ho cercato di convincerla ad entrare a casa, ma non ne ha voluto sapere e allora per la prima volta lho proprio presa su di peso (lei odia essere presa in braccio) e portata in casa. E qui da 48 ore in un tentativo di convincimento-lavaggio del cervello...


Il fatto è questo: tra 9 giorni io parto e devo capire se sia meglio lasciare la tipa fuori di casa per 8 notti o se posso provare a tenerla dentro, senza però causare risvegli improvvisi a tutto il vicinato per gli strilli di protesta di Birba ogni volta che Penny entra nel suo campo visivo...


Ieri sera mi sono impegnata: visto che si è degnata di venire vicino a me, mentre ero seduta per terra sul balcone, Birba si è presa la più grande coccolata della sua vita! Non è una gran coccolona: lei le carezze le vuole quando decide lei e come vuole lei (tradotto: mano tesa, gatto che passa e ripassa sotto la mano...). Invece ieri si è concessa un servizio dei più completi possibili.


Quando Penny finalmente si è svegliata ed è venuta a vedere cosa accadeva è cominciata la rumba dei ringhi-soffi-lamenti vari... le coccole servivano ad evitare scatti, ma non zittivano i commenti.


Però ho potuto notare che Penny è brava: fino ad oggi, visto che tutto accadeva sempre lontano da me, pensavo che Penny cercasse di aggredire Birba per giocare. Invece no, si avvicina solo, e nemmeno tanto. Quindi è proprio pura gelosia birbesca questa!


Nonostante la coccolata di 2 ore, stamattina alle 5 si sono sentiti gli strepiti... uffa...


Questo week-end sotto di me non cè nessuno, perchè sono al mare... ma mica posso continuare così a lungo...


Cocciuta micia tricolore!!! Voglio vedere quanto durerà...


mercoledì 26 agosto 2009

Matematica...


E da ieri sera che ci penso... perchè tutto sommato merita... soprattuto dopo che ci ho perso ore e ore... anzi ci abbiamo perso ore e ore...


La questione è la seguente:


ieri nella giornata per diverse ore una mia collega ed io abbiamo cercato di capire ciò che ci veniva contestato: "lanno scorso era un solo documento da 800 euro, questanno sono 2 e in totale fanno 1.500!!! non è possibile..."


la collega ed io a guardare e riguardare i documenti incriminati e non trovare la somma che dava 1.500 euro... al più arrivavamo a 1.000 o poco più...


ieri sera il lampo di genio!!!


sono al telefono di nuovo con la persona interessata a questa questione e sto spiegando che va tutto bene e di qua  e di là e su e giù e che così e cosà....


poi alla fine la persona mi dice "eh, si, 2 documenti da 550 euro luno fanno 1.500!!"


AAAAAHHHHH!!! ECCOOOOO!!!


ho fatto fatica a spiegare alla persona che 550 + 550 fa 1.100...


martedì 25 agosto 2009

Sincerità


Sfoglio giornali pieni di foto, tanti bei volti, tanti sorrisi... e rimango insoddisfatta...


Non cè che dire, il vero sorriso "bello" è quello spontaneo, quello sincero, quello che spunta nel volto di chiunque in un momento davvero felice, in un istante, quellattimo in cui dal cuore viene un impulso irrefrenabile di sorridere e dire al mondo esterno che "stai bene e sei felice".


Non cè bisogno di essere belli, per diventare belli sorridendo.


E scontato? Forse si... eppure dovevo dirmelo, per spiegarmi il senso di vuoto che mi comunicano quelle pagine patinate da cui tutti sorridono con 32 denti ma hanno gli occhi penti...


lunedì 24 agosto 2009

Meteo-perplessità


Nella mia homepage ho iGoogle, pagina che trovo molto comoda perchè posso impostare i links principali di mio interesse (lavorativo e non), i box con le informazioni che più pososno servirmi e poi a sinistra ho messo la finestrella con il meteo.


Al momento ci sono impostate le informazioni della mia città e delle mie ultime mete di viaggio, nonché la mia prossima meta di settembre.


Non sono una maniaca del meteo, ma quando sto per organizzare un viaggio è utile sapere le temperature che ci sono nei giorni precedenti, così da capire un attimo cosa mettere in borsa.


Per il resto do occhiate molto distratte la mattina, giusto per capire levoluzione del tempo da qui in avanti nei giorni a seguire.


Stamattina a casa guardo e penso "uhm, pioggia da mercoledì... magari! ce nè bisogno!".


Adesso, unora dopo il pensiero della riga sopra, apro in ufficio internet e... la pioggia non cè più, anzi, al suo posto da mercoledì brilla un sole, ma un sole!!!!


Ora, come ho detto non guardo mai con grande attenzione, ma non è la prima volta che cambiano così repentinamente le previsioni.


So che sono previsioni e in quanto tali passibili di mutazione e anche di non prenderci... e va bene che un nuovo calcolo possa modificare ciò che succederà tra 2 o 3 giorni...


Ma quando a cambiare è la previsione odierna? E non da "sole" a "leggermente nuvoloso" o qualche variazione così leggera, no no!!! Da "catastrofe imminente" a "bella giornata andate tutti al mare!!!"...


Seriamente... comincio a chiedermi se è il caso che faccia la valigia fidandomi del meteo di iGoogle...


domenica 16 agosto 2009

Ferragosto di studio


Si si si! Gli umani magari considerano il ferragosto come un giorno di riposo, una festa, niente lavoro, relax e così via...


Ma se siete una micetta di 4 mesi e avete già dormito dalle 2 di notte fino alle 7 di mattina... cosa potreste fare aspettando che lumana si svegli?




Esatto! Cè questo grande mistero in bagno: il buco del lavandino!! Dove va lacqua? E poi, come è fatto questo tappo? Sono cose da studiare a fondo... sono cose impegnative e a Penny ci vorrà più di un week-end di studio...


Ieri ha imparato a togliere il tappo, oggi ha tolto la "guarnizione" del buco di sfioro dellacqua... guarizione che per ora starà nellarmadietto: avevo già pensato esser davvero precaria visto che è di plastica finto metallo e basta toccarla per farla uscire, ma ora preferisco che non cada dentro allo scarico per i giochi di una certa micetta...


Domani? Che imparerà? Se volesse imparare a fare le pulizie in bagno non mi spiacerebbe, visto che sono 2 giorni che per usare il MIO lavandino devo pulirmelo tutto dalle zampettine feline...


Questa è attività mattutina, mentre lumana meg (io!!!) cerca di dormire visto che ha tirato tardi a cazzeggiare per casa la notte prima... poi a pomeriggio, quando lumana è ben sveglia che si fa? Si occupa il suo posto nel lettone e si dorme:




Si, lo so... è carina!!!


venerdì 14 agosto 2009

Grazie al calendario è venerdì!


Sono sveglia dalle 4 e 45... e dalle 5 sto meditando di fare caccia grossa al famoso "gatto lamentone" che ogni tanto nella zona si mette a piangere tutta la notte.


Non è calore, sono lamenti, sono richiami, sono "mao, io sono qui fuori!!! fatemi entrare, badatemi, fate qualcosa".


Per una paranoica come me, con 7 gatti di cui è al momento responsabile, 2 dei quali erano fuori proprio stanotte, sentirsi un gatto che si lamenta mi fa subito scattare il senso di colpa "il gatto è fuori e sta male!" o qualcosa di simile. Così scatto in piedi, poi, da verticale,  ci metto 3 secondi a capire che non è il mio gatto, ma oramai...


Intanto che cero... ho fatto entrare Merlino dal giardino e poi... poi non avevo più sonno! Anche perchè il mio alzarmi ha svegliato nellordine Penny e poi Birba e da ieri sera Birba ha deciso di adottare una nuova tecnica con la sua "nemica" Penny: ha deciso di non nascondersi più, ha deciso di riprendersi il suo territorio. E la cosa funziona così: Birba si risdraia in qualunque punto di casa e nellistante in cui scorge Penny anche a 5 metri di distanza parte con soffi e ringhi... Ora... secondo voi si può dormire con soffi, ringhi e improvvisi strilli (questi quando Penny, che comunque è altrettanto fetente, decide di tirare un po di più la corda e salta addosso a Birba)????


Mi sono alzata, ho fatto colazione, ho pastrocchiato al pc fino alle 6 e 30. Cè da dire che il gatto fetente lamentone appena sorge il sole tace. Se non fosse che anche altri lo hanno sentito, avrei temuto di essere paranoica davvero in modo patologico.


Sono tornata a letto per un pochino e se non era per il senso del dovere avrei pure dormito...


Lintontimento era tale che quando è stato il momento di mettermi le scarpe sono andata per prenderle e invece di prendere le scarpe ho acceso la luce e sono venuta via: mi sono ritrovata al punto di partenza senza scarpe e con la luce accesa in una stanza dove non cera nessuno... e mi sono chiesta cosa ne farò di una giornata così se alle 8 sono già rinco a questo punto!


Intanto, dalle 4 e 45 il pensiero è uno solo: ma... si possono asportare le corde vocali ai gatti come si fa a certi cani? e se si... quanto costerà? no, perchè qui sta diventando troppo: gli anni scorsi era una notte o 2 in tutta lestate, questanno sarà la decima in un mese e mezzo...


giovedì 13 agosto 2009

Giornata al contrario


E cioè oggi lultima cosa a cui mi sono dedicata è stata il lavoro, prima le cosette mie


Tutto è partito dal fatto che dovevo dare delle comunicazioni alla signora che fa le pulizie e che arrivava a casa dei miei alle 8 e 30. Così ho chiamato la collega e le ho detto che in ufficio arrivavo tardi e non alle 8 come di rito. In questo periodo dellanno posso permettermelo e poi, dopo tanto faticare notti e week-end compresi, un po di rilassatezza ci vuole, no?


Il pensiero di fare così è maturato nel letto mentre "non dormivo" per via dei giochetti di Penny che dalle 5 di mattina fino alle 7 si dipanano per tutta casa in modo possibilmente ben rumoroso. Poi alle 7 smette, sbadiglia e se ne va a nanna (fetente!). Ero nel letto, ma non ci pensavo neanche ad alzarmi: non dormirò, ma almeno mi rilasserò un po fino allora della sveglia!


Alla fine mi sono comunque alzata 10 minuti prima della sveglia e in barba alle mie pigrissime abidutini di quando ho più tempo, mi sono messa pure a lavare i piatti, a fare un po di ordine in casa, mi sono lavata i capelli... un sacco di robe prima che arrivasse la signora e facessi ciò che mi ero prefissa.


Fatto tutto ciò, visto che ieri sera avevo individuato un paio di robette interessanti felinamente parlando, ho pensato bene di andare al Lidl e prenderli subito. Lidea era che di mattina nella settimana di ferragosto non cè un cane per strada e nei negozi.


Infatti!!! STRADE VUOTISSIME! Fatta eccezione per un vecchietto in auto che mi sono cuccata davanti per un chilometro buono ai 20 allora e andava dove? Al Lidl!!


Al supermercato cera talmente tanta gente che fuori erano rimasti 3 carrelli. Mai capitato prima dora al Lidl! Sono entrata, ho fatto i miei acquisti, ho fatto la fila alla cassa mentre davanti a me cerano persone filosofe positiviste ("tanto noi mica abbiamo fretta, non lavoriamo mica, possiamo fare sera qui", ok, bello, io però... magari... dovrei andarci al lavoro invece!). Sono uscita e... ad attaccare il carrello alla fila (unica) esistente di carrelli chi cera? il mio vecchietto dei 20 allora... ha attaccato il carrello, preso il soldino e fatto non so quante altre robe con una lentezza da bradipo.


Io intanto da dietro lo squadravo e guardavo la mia sportina piena di cose, la scatola che non entrava nella sportina e poi guardavo il suo unico oggetto in mano: nel tempo in cui io ho comprato tutto ciò, lui ha comprato un oggetto.


Il pensiero è stato di quelli amari: deve essere dura fare sera quando non si ha niente da fare. E in effetti mentre io arrivavo allauto, salivo, mettevo in moto e me ne andavo, lui era ancora lì con passo lento che ingannava il tempo...


Per i curiosi degli acquisti incauti, oggi ho comprato questo:



e questo (in verità quello blu, nel riquadro piccolo) :



Lidea è che creando abbastanza distrazioni a Penny, la piccoletta la smetta di creare stress a Birba.


Si, perchè in 8 giorni di convivenza la situazione è questa: Penny sembra aver abitato sempre qui, da prima della nascita. Si trova a suo agio, tutto è ok, lumana risponde bene ai comandi e sa coccolare a sufficienza; è pure brava a lasciarsi sleccacciare mani e braccia e mordicchiare quando si sente il desiderio di farlo.


Con i nuovi felini conosciuti la situazione è variegata. Horatio è diventato il punching-ball preferito di Penny. Finalmente è arrivata nella palazzina una bestiola con letà mentale del gattone Horatio! Il primo giorno in cui lui è salito da me hanno corso come matti, ma sempre Penny ad inseguire lui. Lei gli si lancia addosso abbracciandolo e cominciando a piazzare morsetti in quel grosso collo rosso con un gusto che è incredibile. Lui dopo un po non ce la fa più e sembra venirmi a dire "senti, ho un po di mal di testa, non è che mi porti giù per favore?". Dopo qualche giorno ho realizzato che i suoi livelli di sopportazione sono "un giorno si e uno no": ogni 2 giorni si fa delle partite di giochi con la piccolina fantastici, ma in mezzo ci va un giorno di relax da gatto adulto per recuperare


Con Merlino siamo alla sopportazione. In verità sono convinta che lui quando soffi lo stia facendo solo per formalità, perchè lho beccato più di una volta a dare teneri leccotti sulla fronte alla piccolina. Solo lui non apprezza il tipo di gioco di Penny e deve averglielo spiegato ben bene, perchè Merlino è lunico gatto a cui Penny porti un minimo di rispetto. Se Merlino dice "mrrff", Penny si ferma e arretra un secondo per vedere cosa fa il gattone nero grosso... e comunque ha ridotto i tentativi di agguato a puri studi di fattibilità senza mai passare allazione. La gattina non è scema e ha capito che 11 kg contro 2 non sono un gioco leale.


Con Birba... APRITI CIELO!!! Birba non ha per niente apprezzato la novità. Penny invece adora Birba, adora farle agguati, saltarle addosso e cerca di fargliene di tutti i colori. Una vera sorella minore stronzetta insomma! Ogni volta che Birba è in casa, arrivano strilli isterici della suddetta che cerca di liberarsi di dosso questa minigatta antipatica e odiosa. Si vedono fughe birbesche con inseguimenti da parte di Penny che sono stupendi. Il più tempo possibile Birba lo passa fuori di casa, per riprendersi dai terribili attacchi della piccola belva...


Personalmente penso che sia ora che Birba la pianti di fare la preziosa... però ammetto anche che la piccoletta non le dà tregua, così ho approfittato delle offerte del supermercato per investire 15 euro in cavolate per felini e vedere se ciò aiuta Birba, ma anche me: dovrebbero essere giochini più silenziosi dei miagolii isterici di Birba alle 6 e 15 del mattino!!!



mercoledì 5 agosto 2009

Prima notte


Chi ha avuto gattini lo sa, la prima notte è il classico momento cruciale dellingresso in casa del micetto... ma è così anche con i cani, insomma, è il momento in cui gli umani vorrebbero dormire e non è detto che il piccolo animaletto arrivato in casa sia della stessa idea.


Devo dire che è andata benissimo con Penelope.


Lei sembra già a casa sua, mi ha adottato come punto di riferimento della serie "dove vai tu io non disterò più di un metro o due" e mi fa morire dal ridere quando non vedendomi accorre con un piccolo "miao" che sembra proprio dire "arrivo eh!". Insomma, lei la scelta lha proprio fatta!


Lunico neo sono i 2 felini adulti, presenza che Penny non ha proprio accettato. Ovviamente neanche gli altri 2 hanno accettato pienamente lei, ma rispetto alle volte precedenti li vedo più interessati ad uno pseudo-dialogo piuttosto che alla semplice zuffa "vattene di qui il posto di gatto di casa è già pienamente e bellamente occupato!".


La nottata è iniziata con una decisione merlinesca: stanotte anche io dormo nel lettone! Di solito in estate non ci dorme, se non nelle ultime ore mattutine quando la stanza è il luogo più fresco di casa. Stanotte no! Stanotte si è stati nel lettone in 3 appena meg si è coricata: io al mio posto, Penny ha scelto la testata del letto di fianco al mio cuscino e Merlino lambito posto ai piedi del letto (ambito perchè è il più fresco). Ci sono stati 3-4 minuti di dialogo felino a soffiate, poi abbiamo dormito tutti.


Fino alle 2 e mezza più o meno, quando, aprendo gli occhi vedo Merlino intento ad annusare la nuova arrivata con cautela e curiosità. Mi sono fregata io perchè gli ho sussurrato "Merlino fai piano eh?" e figurarsi! Lei si è svegliata ed è finito con un paio di soffiate e Merlino che offeso se ne è sceso dal letto. Diciamo che ne ho approfittato per traghettare Merlino in giardino, dove ultimamente passa la maggior parte delle sue notti e per qualche necessità fisiologica, imitata pure da Penny che prima però ha voluto soddisfare il suo appetito notevole.


Sulle 5 si è fatta ora dei giochi per i gattini... sigh! I giochi sono stati fatti tutti sul lettone con i 2 pelouches "da gatto" rispolverati per la nuova arrivata e sotto il costante e vigile sguardo birbesco. Si, Birba visto che non cera più Merlino si è sentita in dovere di piazzarsi sulla soglia della camera e controllare lultima arrivata, soffiando se ce ne fosse stato bisogno. E ce nè stato bisogno, cavoli! Io ero bella immersa nel mio sonno ma ho faticato a sopportare i 4 o 5 minuti di discussioni feline a distanza... però sono stati davvero brevi.


Verso le 6 evidentemente la sessione gioco era finita e Penny ha ritenuto necessario dirmelo. Sono stata svegliata da un musetto bagnato che si appoggiava al mio naso "hey tu umana! io ho finito di giocare, adesso torno a dormire, ok?" "ok Penelope, vai vai che io riprendo il mio di sonni prima che la sveglia arrivi"


Stamattina sono uscita di casa con Birba mentre Penelope se la dormiva dalla grossa. Prima di uscire, però, Birba, confortata dalla mia presenza e dal sonno profondo della piccolina, si è avventurata sul letto per osare unannusata più da vicino... uhm... non ci fidiamo ancora, però gioca! e a Birba piace giocare... quindi conto che presto si faranno delle belle corse insieme!!


Durante queste ore di lavoro ogni tanto mi scopro a pensare "cosa distruggerà? cosa troverò di messo male quando rientrerò in pausa pranzo?"... vediamo se supererà i suoi predecessori...


martedì 4 agosto 2009

Vi presento... Penelope!


Allora... oramai la notizia si è divulgata, perchè è tutto il pomeriggio che invece di lavorare mando mms o scrivo su FB di lei oppure mi occupo letteralmente di lei!!!


Tutto è iniziato lunedì della settimana scorsa, quando andando al lavoro ho visto questo micetto sdraiato sul marciapiede a bordo strada, incurante della mia auto e delle altre 4 o 5 che arrivavano. Appena parcheggiata lauto invece di entrare in ufficio decido di andare  a dissuadere il felinetto dalle sue idee suicide, ma fatti 5 passi ovviamente è successo che il felinetto è sparito chissà dove. Così me ne entro al lavoro.


Poi il giorno dopo lo stesso felinetto se ne balzella tra strada, cancelli e giardini con fare assolutamente sconsiderato. E così parlando con mia madre la sera le dico "stai attenta sai! perchè potrebbe venirmi voglia di adozioni... tra amiche che avendo perso il cane ne hanno uno cucciolo, altre che fanno da dogsitter ai cani del figlio.... poi cè il micetto sconsiderato della strada dellufficio... qui è unistigazione alladozione!!!". E mia madre replica "ohi! tu sei matta! ma il micetto è maschio o femmina?"


Io sono matta, capito? ma lei si informa


Poi per un po non la vedo più e penso che finalmente la famiglia umana sarà rinsavita e avrà tenuto il felino dentro 4 mura come sarebbe meglio in una strada così trafficata fare con un animaletto così piccolo e senza paure. Oppure... oppure è meglio non pensarci...


Oggi era giornata no per me: non so cosa sia ma non mi sento benissimo, forse la stanchezza che mi assale ora che non devo più correre come una matta, forse il rapido calo di temperatura di ieri... mah... comunque tra stanchezza e piccoli malesseri fisici non è certo la mia giornata.


E che fanno per migliorarmela? Al rientro dalla pausa pranzo trovo tutte le colleghe in "fibrillazione". "meg meg! se vedessi!!! Ti abbiamo pensata fino ad ora! ci dicevamo se meg lo vedesse se lo porterebbe subito a casa". A me non ci vuole molto per fare 2+2 e dico "non parlerete mica del gattino che gira di qui da 10 giorni a questa parte?" "lo hai già visto? 10 giorni? oggi è entrato in ufficio e non ci molla più! sta sempre qui davanti e miagola e cerca di entrare!"


Insomma, vado di sopra nella mia stanza, apro le persiane che avevo chiuso prima di uscire e vedo il micetto in questione e lo chiamo "micio?". Fatta! Questo mi guarda e subito MIAO MIAO MIAO e viene nel nostro cortile. Io scendo e vado a vedere subito "la situazione". Il micio non se lo fa dire 2 volte e si fa prendere subito in braccio!


Alla prima dico "è maschio", ma poi guardo bene e capisco che forse ho voluto vedere un maschietto per giustificarmi e "non pensare di prenderlo". Comunque vedo che è sana e senza pulci. Il che mi irrita di più perchè significa che qualcuno che la nutre cè in giro, ma viene lasciata così per strada... un animale così piccolo... Il pelo bianco però non è proprio proprio pulito... avrà famiglia o no??? mah. La lascio andare e torno in ufficio a fare le mie cose.


Ma dura poco perchè mentre sto parlando di cose lavorative sempre al piano terra, la piccoletta si mette davanti alla porta dellufficio e comincia a sbraitare perchè le si apra la porta. La mia collega apre e questa si infila bella felice a curiosare qui, lì e là... non vi dico la scena con la collega che non ama i gatti particolarmente ("gatto hai capito male! gatto esci di qui! gatto te ne vuoi andare???"). Lafferro e la prendo di nuovo in braccio e questa ci sta benissimo, comoda comoda...


E continuo a chiedermi come si possa lasciare in giro un animaletto che si fa prendere su da chiunque e che non ha paura di niente niente. Nel mentre entra mio padre e quando mi vede con il felino in braccio esclama "portala da tua madre a casa".


A questo punto la cosa è fatta "eh no! se lho trovata io me la porto a casa io!!!"


Però devo vedere una persona e quindi mi passo un paio di ore con la gattina chiusa nel mio ufficio ad insequire qualunque cosa, anche quel che non si muove. Due attentati al cestino delle cartacce, scalate a sedie, amore a prima vista per la poltrona su cui mi siedo io, un notevole interesse per il barbapapà giallo appeso al mio cellulare (n.b. domani dovrò cercarlo perchè lho staccato dal cell per evitare rischi al telefono e... scomparso!), una notevole passione per la carta sia appallottolata che non e un grande amore per le braccia umane che sono oggetti multifunzione: ti ci puoi accoccolare, ti tengono su, le puoi leccare, le puoi mordere...


Chiamo il vet e fisso per le 18 la visita di routine (non faccio entrare un gatto "nuovo" in una casa di gatti sani senza una bella visita dal vet) e ricevo il commerciale della Vodafone con il gatto in braccio (sono uscita 2 secondi e al rientro ho trovato il commerciale a giocare con la bestiola come se fossero vecchi amici). E la prima volta che mi trovo a lavorare e parlare con una persona mentre tra le braccia ho un gattino abbioccato...


Attrezzo una scatola a "trasportino" facendogli dei buchetti e ci metto la micetta, che nel frattempo si è guadagnata il nome di Penelope (Penny) e il soprannome di Schizzo. Non so bene perchè il secondo, mentre il perchè del nome lo so: sono settimane che penso a Iliade e Odissea e casualmente domenica ne ho pure parlato con unamica... il passo era breve.


Il vet mi dice che decisamente è un gatto che ha mangiato bene, ma la presenza dei dentini da latte gli fa dare la stessa età che avevo pensato io: 3 mesi abbondanti, così mettiamo nel libretto la data di nascita "dufficio" del 30 aprile. La sforacchiamo ben bene e poi si torna a casa.


Ho già capito come funzionerà qui: dovrò difendere i gatti grandi dal gatto piccolo, perchè Penelope ha già deciso di far vedere che lei sa come funziona il mondo, lei è una gatta di strada!!! Ha soffiato a tuti ben bene.


Prima di salire in appartamento ho presentato Penelope a mia madre che ha esclamato ciò che io ho pensato da lunedì della settimana scorsa "è una Fufina!!". Tradotto: assomiglia a Fufina, la micia che avevamo quando io avevo 10 anni... è una bella storia, ma qui ora non ci starebbe.


Poi ho attirato lattenzione di Rommell che passava di lì. Lui alza lo sguardo, strabuzza gli occhi e mette su la sua espressione "oh no! unaltro me ne hai portato in casa???" gira i tacchi e se ne va in giardino maledicendomi sicuramente. La piccoletta dallalto accenna ad un soffio... pensa te!


Ovviamente arriva Horatio, mi chino e faccio annusare i 2 felini. Annusatina muso a muso di buoni 10 secondi e poi simultaneamente accade che: Horatio fa gesto di sottomissione e Penelope gli soffia un chiaro "tu non mi piaci e io sono forte!!"


Stessa cosa di sopra: vede Merlino e gli soffia, anzi, qui partono soffi seri (Merlino è grande e grosso quindi bisogna soffiare di più), incavolatissimi!!! Birba al sentire i soffi nemmeno si fa vedere, corre nella stanza dove prima dormire e si nasconde: gatta coraggio!


Appoggio Penelope sul lettone e vedo di blandire Merlino con un argomento che lui adora: croccantini. Ma niente da fare. Penelope è sul lettone che soffia e Merlino è in basso a guardarla cercando di decidere se è il caso di soffiare, di incavolarsi... è alquanto indeciso... Intanto Birba si fa avanti...


Io decido che il letto è "zona franca" per una mezzoretta e quindi darò da mangaire a Penelope lì. Così lei si sbaffa 2 dosi di croccantini "kitten" mentre elargisce soffiate ai gatti grandi che sono perplessi: una gattina nuova, incazzata come non mai e che addirittura mangia sul letto!!!!????


Dopo qualche minuto sono riuscita a far scendere i gatti grandi in giardino: ho pensato che così almeno Penelope se vuole può familiarizzare con la casa. E una cosa che faccio sempre con i nuovi micetti per dare loro il vantaggio di studiarsi i nascondigli adatti.


Ma lei dopo tanta pappa ha solo unobiettivo: dormire... ed è ancora là da unora che si gode il lettone tutto per lei...


Fine della storia! Ora è il caso di farvela vedere, no?




Sono curiosa di vedere se il musetto le rimarrà così appuntito sempre...


Decisamente un modo insolito per non farmi sentire il malessere che mi aveva preso, no?


Vacanze prenotate!!!


Ebbene si! Ieri mi è stato confermato lappartamentino prenotato nei pressi di Salisburgo!


Adesso devo solo aspettare che si faccia il 7 settembre...


lunedì 3 agosto 2009

Che bello piove!


Che bello!!! Pioveeee!!!


Che bello!!! Da 33 gradi a 21 in un paio di ore!!!


Che bello!!! Si respira!!!


Che bello!!! Nelluscire da casa per tornare in ufficio ho dovuto chiudere ben bene i miei 29.4 gradi in casa in modo che non se ne scappino fuori per evitare soprattutto che la pioggia entri!!!


Un bel week-end di... niente!!!


Ne avevo bisogno! Le uniche cose fatte in questo week-end sono state lavatrici di panni, panni stesi e raccolti (piegato ciò che andava piegato e ammucchiato ciò che andava stirato) il tutto in discreta quantità perchè avevo arretrati da smaltire, poi ieri sera in serata una visita da unamica per chiacchiere e cena al mare dai miei.


Poi? Poi niente... o meglio un nuovo giochino al pc che mi ha presa per un giorno e mezzo, ma fatto con calma, senza il pensiero di rubare tempo a cose più importanti, con la libertà di fare una partitella, fermarmi quando mi pareva, andare avanti fino a notte inoltrata... ma soprattutto NON PENSARE A NIENTE!!!


Niente, nemmeno le crocette, perchè avevo proprio bisogno di ozio nel vero senso della parola e con il caldo che cera nullaltro avrei voluto fare .


E oggi si riprende, ma con calma e meno stress addosso!