mercoledì 5 agosto 2009

Prima notte


Chi ha avuto gattini lo sa, la prima notte è il classico momento cruciale dellingresso in casa del micetto... ma è così anche con i cani, insomma, è il momento in cui gli umani vorrebbero dormire e non è detto che il piccolo animaletto arrivato in casa sia della stessa idea.


Devo dire che è andata benissimo con Penelope.


Lei sembra già a casa sua, mi ha adottato come punto di riferimento della serie "dove vai tu io non disterò più di un metro o due" e mi fa morire dal ridere quando non vedendomi accorre con un piccolo "miao" che sembra proprio dire "arrivo eh!". Insomma, lei la scelta lha proprio fatta!


Lunico neo sono i 2 felini adulti, presenza che Penny non ha proprio accettato. Ovviamente neanche gli altri 2 hanno accettato pienamente lei, ma rispetto alle volte precedenti li vedo più interessati ad uno pseudo-dialogo piuttosto che alla semplice zuffa "vattene di qui il posto di gatto di casa è già pienamente e bellamente occupato!".


La nottata è iniziata con una decisione merlinesca: stanotte anche io dormo nel lettone! Di solito in estate non ci dorme, se non nelle ultime ore mattutine quando la stanza è il luogo più fresco di casa. Stanotte no! Stanotte si è stati nel lettone in 3 appena meg si è coricata: io al mio posto, Penny ha scelto la testata del letto di fianco al mio cuscino e Merlino lambito posto ai piedi del letto (ambito perchè è il più fresco). Ci sono stati 3-4 minuti di dialogo felino a soffiate, poi abbiamo dormito tutti.


Fino alle 2 e mezza più o meno, quando, aprendo gli occhi vedo Merlino intento ad annusare la nuova arrivata con cautela e curiosità. Mi sono fregata io perchè gli ho sussurrato "Merlino fai piano eh?" e figurarsi! Lei si è svegliata ed è finito con un paio di soffiate e Merlino che offeso se ne è sceso dal letto. Diciamo che ne ho approfittato per traghettare Merlino in giardino, dove ultimamente passa la maggior parte delle sue notti e per qualche necessità fisiologica, imitata pure da Penny che prima però ha voluto soddisfare il suo appetito notevole.


Sulle 5 si è fatta ora dei giochi per i gattini... sigh! I giochi sono stati fatti tutti sul lettone con i 2 pelouches "da gatto" rispolverati per la nuova arrivata e sotto il costante e vigile sguardo birbesco. Si, Birba visto che non cera più Merlino si è sentita in dovere di piazzarsi sulla soglia della camera e controllare lultima arrivata, soffiando se ce ne fosse stato bisogno. E ce nè stato bisogno, cavoli! Io ero bella immersa nel mio sonno ma ho faticato a sopportare i 4 o 5 minuti di discussioni feline a distanza... però sono stati davvero brevi.


Verso le 6 evidentemente la sessione gioco era finita e Penny ha ritenuto necessario dirmelo. Sono stata svegliata da un musetto bagnato che si appoggiava al mio naso "hey tu umana! io ho finito di giocare, adesso torno a dormire, ok?" "ok Penelope, vai vai che io riprendo il mio di sonni prima che la sveglia arrivi"


Stamattina sono uscita di casa con Birba mentre Penelope se la dormiva dalla grossa. Prima di uscire, però, Birba, confortata dalla mia presenza e dal sonno profondo della piccolina, si è avventurata sul letto per osare unannusata più da vicino... uhm... non ci fidiamo ancora, però gioca! e a Birba piace giocare... quindi conto che presto si faranno delle belle corse insieme!!


Durante queste ore di lavoro ogni tanto mi scopro a pensare "cosa distruggerà? cosa troverò di messo male quando rientrerò in pausa pranzo?"... vediamo se supererà i suoi predecessori...


1 commento:

  1. utente anonimo7 agosto 2009 15:04

    ciao Meg

    la tua Penny assomiglia a Matilde l'nfelice micina di mia figlia. auguro a Lei un grande in bocca al lupo. e che crepi, il lupo ben s'intende

    RispondiElimina