martedì 4 agosto 2009

Vi presento... Penelope!


Allora... oramai la notizia si è divulgata, perchè è tutto il pomeriggio che invece di lavorare mando mms o scrivo su FB di lei oppure mi occupo letteralmente di lei!!!


Tutto è iniziato lunedì della settimana scorsa, quando andando al lavoro ho visto questo micetto sdraiato sul marciapiede a bordo strada, incurante della mia auto e delle altre 4 o 5 che arrivavano. Appena parcheggiata lauto invece di entrare in ufficio decido di andare  a dissuadere il felinetto dalle sue idee suicide, ma fatti 5 passi ovviamente è successo che il felinetto è sparito chissà dove. Così me ne entro al lavoro.


Poi il giorno dopo lo stesso felinetto se ne balzella tra strada, cancelli e giardini con fare assolutamente sconsiderato. E così parlando con mia madre la sera le dico "stai attenta sai! perchè potrebbe venirmi voglia di adozioni... tra amiche che avendo perso il cane ne hanno uno cucciolo, altre che fanno da dogsitter ai cani del figlio.... poi cè il micetto sconsiderato della strada dellufficio... qui è unistigazione alladozione!!!". E mia madre replica "ohi! tu sei matta! ma il micetto è maschio o femmina?"


Io sono matta, capito? ma lei si informa


Poi per un po non la vedo più e penso che finalmente la famiglia umana sarà rinsavita e avrà tenuto il felino dentro 4 mura come sarebbe meglio in una strada così trafficata fare con un animaletto così piccolo e senza paure. Oppure... oppure è meglio non pensarci...


Oggi era giornata no per me: non so cosa sia ma non mi sento benissimo, forse la stanchezza che mi assale ora che non devo più correre come una matta, forse il rapido calo di temperatura di ieri... mah... comunque tra stanchezza e piccoli malesseri fisici non è certo la mia giornata.


E che fanno per migliorarmela? Al rientro dalla pausa pranzo trovo tutte le colleghe in "fibrillazione". "meg meg! se vedessi!!! Ti abbiamo pensata fino ad ora! ci dicevamo se meg lo vedesse se lo porterebbe subito a casa". A me non ci vuole molto per fare 2+2 e dico "non parlerete mica del gattino che gira di qui da 10 giorni a questa parte?" "lo hai già visto? 10 giorni? oggi è entrato in ufficio e non ci molla più! sta sempre qui davanti e miagola e cerca di entrare!"


Insomma, vado di sopra nella mia stanza, apro le persiane che avevo chiuso prima di uscire e vedo il micetto in questione e lo chiamo "micio?". Fatta! Questo mi guarda e subito MIAO MIAO MIAO e viene nel nostro cortile. Io scendo e vado a vedere subito "la situazione". Il micio non se lo fa dire 2 volte e si fa prendere subito in braccio!


Alla prima dico "è maschio", ma poi guardo bene e capisco che forse ho voluto vedere un maschietto per giustificarmi e "non pensare di prenderlo". Comunque vedo che è sana e senza pulci. Il che mi irrita di più perchè significa che qualcuno che la nutre cè in giro, ma viene lasciata così per strada... un animale così piccolo... Il pelo bianco però non è proprio proprio pulito... avrà famiglia o no??? mah. La lascio andare e torno in ufficio a fare le mie cose.


Ma dura poco perchè mentre sto parlando di cose lavorative sempre al piano terra, la piccoletta si mette davanti alla porta dellufficio e comincia a sbraitare perchè le si apra la porta. La mia collega apre e questa si infila bella felice a curiosare qui, lì e là... non vi dico la scena con la collega che non ama i gatti particolarmente ("gatto hai capito male! gatto esci di qui! gatto te ne vuoi andare???"). Lafferro e la prendo di nuovo in braccio e questa ci sta benissimo, comoda comoda...


E continuo a chiedermi come si possa lasciare in giro un animaletto che si fa prendere su da chiunque e che non ha paura di niente niente. Nel mentre entra mio padre e quando mi vede con il felino in braccio esclama "portala da tua madre a casa".


A questo punto la cosa è fatta "eh no! se lho trovata io me la porto a casa io!!!"


Però devo vedere una persona e quindi mi passo un paio di ore con la gattina chiusa nel mio ufficio ad insequire qualunque cosa, anche quel che non si muove. Due attentati al cestino delle cartacce, scalate a sedie, amore a prima vista per la poltrona su cui mi siedo io, un notevole interesse per il barbapapà giallo appeso al mio cellulare (n.b. domani dovrò cercarlo perchè lho staccato dal cell per evitare rischi al telefono e... scomparso!), una notevole passione per la carta sia appallottolata che non e un grande amore per le braccia umane che sono oggetti multifunzione: ti ci puoi accoccolare, ti tengono su, le puoi leccare, le puoi mordere...


Chiamo il vet e fisso per le 18 la visita di routine (non faccio entrare un gatto "nuovo" in una casa di gatti sani senza una bella visita dal vet) e ricevo il commerciale della Vodafone con il gatto in braccio (sono uscita 2 secondi e al rientro ho trovato il commerciale a giocare con la bestiola come se fossero vecchi amici). E la prima volta che mi trovo a lavorare e parlare con una persona mentre tra le braccia ho un gattino abbioccato...


Attrezzo una scatola a "trasportino" facendogli dei buchetti e ci metto la micetta, che nel frattempo si è guadagnata il nome di Penelope (Penny) e il soprannome di Schizzo. Non so bene perchè il secondo, mentre il perchè del nome lo so: sono settimane che penso a Iliade e Odissea e casualmente domenica ne ho pure parlato con unamica... il passo era breve.


Il vet mi dice che decisamente è un gatto che ha mangiato bene, ma la presenza dei dentini da latte gli fa dare la stessa età che avevo pensato io: 3 mesi abbondanti, così mettiamo nel libretto la data di nascita "dufficio" del 30 aprile. La sforacchiamo ben bene e poi si torna a casa.


Ho già capito come funzionerà qui: dovrò difendere i gatti grandi dal gatto piccolo, perchè Penelope ha già deciso di far vedere che lei sa come funziona il mondo, lei è una gatta di strada!!! Ha soffiato a tuti ben bene.


Prima di salire in appartamento ho presentato Penelope a mia madre che ha esclamato ciò che io ho pensato da lunedì della settimana scorsa "è una Fufina!!". Tradotto: assomiglia a Fufina, la micia che avevamo quando io avevo 10 anni... è una bella storia, ma qui ora non ci starebbe.


Poi ho attirato lattenzione di Rommell che passava di lì. Lui alza lo sguardo, strabuzza gli occhi e mette su la sua espressione "oh no! unaltro me ne hai portato in casa???" gira i tacchi e se ne va in giardino maledicendomi sicuramente. La piccoletta dallalto accenna ad un soffio... pensa te!


Ovviamente arriva Horatio, mi chino e faccio annusare i 2 felini. Annusatina muso a muso di buoni 10 secondi e poi simultaneamente accade che: Horatio fa gesto di sottomissione e Penelope gli soffia un chiaro "tu non mi piaci e io sono forte!!"


Stessa cosa di sopra: vede Merlino e gli soffia, anzi, qui partono soffi seri (Merlino è grande e grosso quindi bisogna soffiare di più), incavolatissimi!!! Birba al sentire i soffi nemmeno si fa vedere, corre nella stanza dove prima dormire e si nasconde: gatta coraggio!


Appoggio Penelope sul lettone e vedo di blandire Merlino con un argomento che lui adora: croccantini. Ma niente da fare. Penelope è sul lettone che soffia e Merlino è in basso a guardarla cercando di decidere se è il caso di soffiare, di incavolarsi... è alquanto indeciso... Intanto Birba si fa avanti...


Io decido che il letto è "zona franca" per una mezzoretta e quindi darò da mangaire a Penelope lì. Così lei si sbaffa 2 dosi di croccantini "kitten" mentre elargisce soffiate ai gatti grandi che sono perplessi: una gattina nuova, incazzata come non mai e che addirittura mangia sul letto!!!!????


Dopo qualche minuto sono riuscita a far scendere i gatti grandi in giardino: ho pensato che così almeno Penelope se vuole può familiarizzare con la casa. E una cosa che faccio sempre con i nuovi micetti per dare loro il vantaggio di studiarsi i nascondigli adatti.


Ma lei dopo tanta pappa ha solo unobiettivo: dormire... ed è ancora là da unora che si gode il lettone tutto per lei...


Fine della storia! Ora è il caso di farvela vedere, no?




Sono curiosa di vedere se il musetto le rimarrà così appuntito sempre...


Decisamente un modo insolito per non farmi sentire il malessere che mi aveva preso, no?


7 commenti:

  1. utente anonimo4 agosto 2009 22:11

    dolcissima!!!!

    RispondiElimina
  2. Che temperamento la piccoletta!! :)))

    Credo che i gatti grandi avranno un bel daffare per non perdere quel poco di dignità rimasta dal primo incontro! :)))


    PS:somiglia alla mia Kirara e a Sole :)

    RispondiElimina
  3. La prima che ha messo in riga...sei stata tu!

    Roberta

    RispondiElimina
  4. mentre leggevo il commento sugli "umani sconsiderati" mi è venuto anche da pensare che non siano tanto le persone che la lascino libera così, ma che la micetta non gradisse stare da loro e ne abbia approfittato per cercarsi qualcosa di meglio.

    RispondiElimina
  5. @ Roberta garantito! Quando ho chiamato il veterinario lui sentendo il racconto ha concluso "le avete dato da mangiare e l'avete comprata" e io ho replicato "no no, sono bastate 2 fusa e lei ha comprato me!!" :P:P:P

    ma i felini di tutto il mondo sanno che io sono facilmente corrompibile... lo sanno anche molti cani, ma quelli sono un po' diversi e molto creduloni in generale, porelli loro...

    RispondiElimina
  6. utente anonimo5 agosto 2009 10:01

    -Tittiz sbloggata-


    Ma che splendore di micina!!!!

    Evviva, una new entry in casa Meg!!


    -Tittiz sbloggata-

    RispondiElimina
  7. pensavo che dalla faccia che ha potrebbe essere una tosta anche per Morgan

    RispondiElimina