giovedì 3 giugno 2010

Matematica - logica e ... doccia!!


E matematicamente logico che nel momento in cui il lavoro stringe la morsa più forte che in tutto il resto dellanno, la mia mente cominci a cercare una via duscita e ovviamente può solo ragionarci sopra, senza la speranza di godersi qualche momento di relax prima di chissà quando...


... così ai pensieri generici del tipo "dove andrò in vacanza questanno" che ho fatto già dal viaggio di ritorno dellultimo giretto che mi sono regalata, ora comincia un ragionamento un pochino più concreto e cioè "quando e come" andrò in vacanza e poi di conseguenza anche il "dove"...


... da qualche giorno poi i miei "sogni-speranze" si erano beccati un paio di mazzolate demoralizzanti prima dal calendario, poi dalla miopia di qualcuno che ha pensato bene di segnarsi senza preoccuparsi di chiedere se andava bene il periodo suo anche a me, visto che lei ed io dovremmo essere un minimo intercambiabili...


... poi ieri sera sotto la doccia (luogo assolutamente illuminante per i miei progetti di ogni tipo) la quadratura del cerchio!!! tiè!!!!!


in barba al calendario...


in barba a chi forse trova anche un certo gusto a fregarsene degli altri...


ho deciso che: invece di 2 settimane di ferie a settembre mi farò qualche giorno a luglio, una settimana a settembre e 2 ad ottobre, così magari smaltisco un po di quella carrettata di ferie non godute che mi trascino di anno in anno...


e poi i progetti: a fine luglio chiedo a qualche amica di venire da me, a settembre magari un girettino di poche notti per realizzare un sogno chiuso nel cassetto da anni e ad ottobre chissà: o Provenza o Umbria... forse più facilmente la seconda, ma chissà... dipenderà dal portafogli ovviamente...


approvato il progetto di viaggio dalla mia compagna di viaggi (mia madre), ho presentato istanza di ferie direttamente al mio capo (mio padre) e avute le approvazioni generali ora posso cominciare a pensare alla realizzazione ufficiale...


questi si che sono miraggi adatti a farti vedere la speranza in fondo al tunnell lavorativo...


Nessun commento:

Posta un commento