domenica 26 settembre 2010


Holly Hobbie



Tramite le amicizie del mondo web sono venuta a conoscenza dell'ultimo grido in materia di raccolta di figurine per bambine, un'assoluta novità: Holly Hobbie!
Fantastico come le "novità" si riciclino nei decenni. Quando ero alle elementari feci la raccolta delle figurine di Holly Hobbie anche io, e anche allora era una novità...

Chi da bambino non ha raccolto le figurine? fossero calciatori o cartoni animati o animail o, per noi bambine, Holly Hobbie e Sarah Kay... che belle che erano!
Io avevo l'ordine di non comprare più di 2 pacchetti al giorno: 100 lire. Di solito mi davano mille lire da utilizzare in 10 giorni: soldi miei! Li portavo io all'edicolante. E l'edicolante, str... vecchiaccio antipatico, era proprio una carogna: non era esattamene avaro, ma odiava dare i resti. Ho ancora oggi davanti agli occhi la scena di una piccola meg con le sue mille lire in mano e lui che si rifiutava di darmi 900 lire di resto per 2 miseri pacchetti di figurine facendomi una scenata pazzesca. Io che non capivo il perchè di tanta scena: avevo i soldi, erano sufficienti... che voleva di più? E la mamma di Lorenza, l'amichetta con cui stavo rincasando, che si incavolò come una matta tirando fuori 100 lire dal suo borsellino e mangiandosi il vecchiaccio da in piedi dicendogliene di ogni perchè se la prendeva con una bambina che non aveva neanche 8 anni... Grande sentirsi difesi così!

Poi c'era l'apertura dei pacchetti, possibilmente lontano dai fratelli più piccoli, perchè loro non erano certo interessati a Candy Candy o Holly Hobbie, ma sicuramente lo erano a rompere le scatole alla sorella più grande.
Il profumo della colla!!! miticoooooooooooo! Le sniffavo soddisfatta... alla faccia di mughetto, gelsomino, chanel o chissà quale altra fragranza che faccia andare in visibilio una donna adulta!

Sfogliare le pagine e attaccare le figurine era un momento sacrale: io da buona pasticciona ne mettevo sempre qualcuna storta o con una piega...

E poi c'era il momento di assoluta precisione: foglietto a quadretti, numeri da 1 all'ultima figurina, tutti belli in ordine, con un puntino o una virgola a separarli, scritti così bene che se la maestra li avesse visti mi avrebbe sparato perchè io ero sempre pasticciona nei compiti in aula e a casa... E una volta scritti, si passava a crocettare i numeri delle figurine che già si avevano, poi si piegava con sacralità il prezioso foglietto e con un elastico lo si univa bene alle doppie.

E poi gli scambi!!! E qui c'è un altro ricordo che non mi cancellerò facilmente dalla memoria e che mi lascia ancora un interrogativo di quelli esistenziali: la maestra avrà ancora le figurine di Candy Candy che mi sequestrò durante un tentativo di scambio in piena lezione? Non me le restitiuì mica...

Non ricordo di aver mai finito una raccolta: c'era sempre quella "rara" che non spuntava mai dal pacchetto e un giorno i genitori davano l'alt all'acquisto. E non si spediva mai l'elenco con i soldini alla Panini o chi per loro, perchè era di quelle cose che richiedevano adulti con tempo libero e per le figurine non ce n'era mai... ma questo non rovinava il gusto della raccolta, almeno per me.

Anni fa rifeci qualche raccolta di figurine: direi più o meno 10 anni fa, Guerre Stellari. E in giro per casa ho ancora le doppie (troppo belle). Ma era una raccolta legata ad un mito nato da adolescente e quindi non ha il fascino di ciò che sto facendo ora... quarantenne con l'album di Holly Hobbie sul tavolo, le figurine da comprare, attaccare e scambiare con le amiche... tutte belle adulte pure loro, che credete???

Guardate qui:

 



Image and video hosting by TinyPic




I tempi sono cambiati e le bambine di allora oggi hanno altri mezzi, tastiera e collegamento a banda larga. Così si sono adeguate ai tempi e gli scambi si fanno per tutta Italia.
Ieri è partita la mia busta con 9 figurine alla volta di Savona, da cui è partita un'altra busta che deve arrivare fino a qui.

Però sono cambiate anche le figurine... intanto oggi costano 60 centesimi al pacchetto, se facessi il cambio è più di mille lire! cavoli! un pacchetto di oggi vale più di 20 pacchetti della mia infanzia.
Ah, certo! le figurine dentro non sono uguali: la colla non odora più come allora, è diversa, e poi ci sono le figurine telate e quelle con i brillantini...
Forse è questa la novità.

Intanto le bambine di allora cercano di accettare il cambiamento di colla e prezzo (adesso i genitori non devono sborsare, ci pensa lo stipendio!) e si immergono di nuovo nei bei disegni di bimbe e bimbi in abitini da pionieri dei primi del novecento e sognano di nuovo... Magari qualcuna inizia pure le proprie figlie a questa bella disegnatrice. Non è il mio caso: io non ho alibi, lo faccio e basta 


 



3 commenti:


  1. Però celo celo mi manca, contare le pagine finite e quelle ancora senza nemmeno un'immagine, stracciare la bustina facendo però attenzione a non rompere le figurine, il sospiro di delusione all'ennesima doppia o tripla o quadrupla, l'esultazione per la figurina n. 1 o 192 sono rimaste invariate, vero? Come nascondere il malloppo nel cassetto delle mutande, non più ai propri genitori (parlo per i miei) che non acconsentivano a tale sperperio di denaro ma a quelli dei propri figli che, essendo maschi e piccoli, non capiscono perchè a loro contingento i pacchetti di carte Pokemon (4 euro l'uno) in favore delle figurine Holly Hobbie.
    Roberta, fomentatrice di scambi di figurine sul citato forum.
     

    RispondiElimina
  2. Le figurine no ma ho avuto un quaderno di Sara Key da cui mia madre ha tratto l'ispirazione per farmi il vestito di carnevale. Giuro.

    RispondiElimina
  3. utente anonimo8 ottobre 2010 11:34


    Ciao! Sono del Friuli e anche io dopo tanti anni ho sentito il richiamo nostalgico di Holly Hobbie entrando in tabacchino... e ho iniziato la collezione dell'album!!! Che bello attaccare figurine, si torna bambini!!

    Vi va di scambiarci le doppie? Potremmo spedircele via posta l'un l'altra!!!
    Contattatemi sull'indirizzo di posta elettronica, così ci inviamo i numeri delle doppie ;)
    bonajulia@libero.it
    Vi aspetto!!!

    RispondiElimina