lunedì 15 maggio 2017

ospitalità - livello basic!!!!

il fine settimana appena finito l'ho trascorso in compagnia di amiche: due sono venute a trovarmi e hanno trascorso 3 notti a casa mia, altre, secondo le possibilità (più che altro mie, visto che non stavo benissimo), ci hanno raggiunto in vari momenti delle giornate per stare insieme anche solo pochi minuti.

sono quei fine settimana che ricaricano lo spirito e ti permettono di incamerare una bella dose di energia e - nonostante la salute mi stia rendendo difficile molte cose - non riesco a rinunciare ad organizzarli.

certo, le persone che vengono a casa mia sono persone alquanto intime, che conoscono perfettamente la mia situazione e sanno che venire ospiti a casa mia significa molto arrangiarsi e aspettarsi un po' di tutto...

nei giorni prima del loro arrivo ho cominciato a pensare a cosa serviva in casa per ospitare delle persone...
perché io al momento sto vivendo proprio giorno per giorno e spesso non mi accorgo di aver finito questo o quello.

già sono abituate le mie ospiti ad un sistema molto spartano: per stare insieme il più possibile, ho stabilito da tempo che si va fuori anche a fare colazione. qualche volta finiamo a farci una rapida pasta, ma di sti tempi fatico pure ad avere mezzo chilo di pasta pronto da cucinare... quindi benvenuti i chioschi di piadina e i ristoranti della zona, comunque a buon mercato e quindi senza il rischio di pelare le tasche delle mie amiche in visita.

in pratica, io metto a disposizione un BED AND NO BREAKFAST... il letto e il bagno ;-)

ma già così, ci sono delle essenzialità da garantire... inevitabili, per non fare figuracce, ma al di là di queste... proprio per accogliere chi viene a trovarti e rendere disponibili (appunto) letto e bagno.

così, pensa che ci ripenso... sono arrivata alla conclusione che sembra scema, ma... io ci sono dovuta arrivare ragionandoci un pochino: posto che la biancheria di casa è sempre disponibile e pronta dalla ospitata precedente.... per rendere "accogliente" almeno in modo "essenziale" e primario una casa servono ACQUA e CARTA IGIENICA

e voi direte... ma no???

il fatto è che per l'acqua, ultimamente sono così poco attenta alle mie necessità, che finisco ad andare a comprare le confezioni quando sto per far uscire l'ultimo goccio di liquido dall'ultima bottiglia presente in casa...

quindi, meglio fare scorta che se si è in 3, si beve un attimino di più di quando sei da sola!!!!

per la carta igienica al momento è pure peggio... al mio stato attuale praticamente non serve!!!!!! io sono fornita di sacchetti in cui... ehm... confluire ciò che i normali esseri umani evacuano diversamente... quindi le mie "attrezzature" sono di tutt'altro genere (guanti, salviette per bambini, garze...)
la carta igienica a casa mia quasi non serve più, se non pochi quadratini al giorno per pulire un attimino la sacchetta della stomia urinaria quando la si svuota.

ergo... è facilissimo finirla e non accorgermene e... beh, far trovare il bagno sprovvisto di carta igienica ho stabilito essere ESTREMAMENTE SCORTESE...

così giovedì, unico giorno degli ultimi passati in cui stavo discretamente in piedi senza troppa fatica e soprattutto ero in grado di muovermi in autonomia... sono corsa al supermercato a prendere: acqua e carta igienica!!!!

la mia ospitalità basic era pronta... le amiche potevano arrivare! al resto ci si penserà ma mano, dai....

Nessun commento:

Posta un commento