lunedì 8 giugno 2015

"come stai?"

ci sono giorni in cui odio tremendamente questa domanda.

non perché io stia effettivamente male, ma perché la risposta che viene su da dentro è talmente lunga, personale, complessa, intricata e anche NOIOSISSIMA...

che nemmeno io ho voglia di darla...

a volte mi sforzo e rispondo "diciamo bene"... altre volte mi mordo la lingua e fingo indifferenza.

ci sono giorni in cui certe domande non andrebbero fatte.

eh, lo so che chi è dall'altra parte della domanda non può sapere...

sono consapevole di ciò, ma rimane la voglia di non sentirselo chiedere comunque.

parliamo di qualunque altra cosa, grazie!

2 commenti:

  1. ops... nella mia ultima mail ti ho chiesto "come stai?"
    Non volevo essere invadente oppure creare problemi.
    Era solo un modo per "esserti vicina" anche se siamo lontane ...

    RispondiElimina
  2. ecco a volte vorrei farlo, chiederti " come stai" anche se sarebbe chiederti un riassunto di oltre un anno di lontananza.

    RispondiElimina