lunedì 17 dicembre 2007

"Perché meg non sembra da fuori, ma dentro è davvero stronza!"


Ecco, questo è stato il complimento che mi sono sentita dire stasera. E chi lo ha detto lo stava facendo con un tono di ammirazione, della serie "vista da fuori sembra tanto buona, ma poi mica è vero! wow!!".


E dico io, ma per fortuna che lo sono, stronza dentro! Perchè ad essere troppo morbidi non ci si guadagna... ci si inzerbinisce e basta.


Le unghie le si devono avere: se poi sono retrattili, sono anche molto utili. La stoccata giusta, improvvisa, quando qualcuno si sta allargando troppo e sta per sopraffarti è un qualcosa di necessario alla sopravvivenza.


Non voglio dire cattiveria fine a se stessa, ma aggressività necessaria a sopravvivere.


Io sono convinta che il confine tra lessere "buoni" e lessere "coglioni" è un qualcosa di molto labile... passare dal "troppo buono" al "pirla" è una roba che nemmeno te ne accorgi... e poi passi il tempo a rimugginare sul dove-come-quando sia successo che tutti ti ignorano, non ti considerano per quel che sei e ti danno per scontata...


Beh, grazie al cielo, non finisce sempre così! E quel "tocco" di stronzaggine mi mantiene un fuori dal mondo dei "pirla ogni giorno" quanto basta.


Purtroppo, non sempre sono fuori da quel mondo... ci sono contesti in cui non dovrebbe essere, ma finisci dalla parte sbagliata della barricata della sopravvivenza... e ti senti un po zerbino.


Questanno sto seriamente sperando che a chi continua a vedermi come uno zerbino, vada di traverso un po di polvere, quando, guardandomi da troppo vicino deciderò di darmi una spolverata seria in faccia a costoro!




Nessun commento:

Posta un commento