lunedì 26 settembre 2011

Stella


Io avevo in mente un altro paio di nomi quando ho cominciato a pensare che Penny avrebbe tanto bisogno di compagnia, ma Stella le è stato dato da chi l'ha vista e aiutata nascere e tutto sommato le sta bene, quindi si terrà il nome Stella.

E' in casa dalle 4 di pomeriggio più o meno. Prima è stata un'oretta nella gabbietta sempre vicina a me, mentre aspettavamo che il veterinario aprisse l'ambulatorio: un'oretta durante la quale ha conosciuto Rommell e Horatio. Le reazioni sono state: Rommell "oh mondo gatto! un'altra... bah! sono troppo vecchio per queste cose! me ne frego io!!!"; Horatio "uhm, che bell'odore di nuova compagna di giochi, ma perchè è in gabbia? non ci posso giocare ora? oh, aspetta... avevo qualcosa da fare fuori... vado!"
La fase incontri a casa dei miei è durata poco, il resto è stato passato a riposare e dormire. Ed è stata bravissima anche dal veterinario, l'importante è non stare lontana dall'umana, possibilmente a contatto occhio-occhio.

Arrivata a casa, si affronta la vera e futura definitiva sistemazione "casa meg". Qui ci sono i 2 scogli principali.
Merlino, uhhhh che arrabbiatura! Ma quel che mi ha fatto "tenerezza" è capire il perchè dell'arrabbiatura: sono io! Insomma, lui non vuole assolutamente dovermi dividere con un'altro felino e poi è nero... "ci sono già io di nero, no?". Si è arrabbiato, ma meno delle volte precedenti, tanto che io potevo mettere le mani avanti, coccolarlo mentre soffiava e ringhiava, sbattacchiarlo un po' per farlo smettere... mandarlo via anche solo con la voce. Caspita che risultati! Mica è andata così in passato! Mi stava vicino pretendendo coccole e facendo capire alla nuova arrivata chi è il Primo!!!
Penny... prima curiosità, poi allineamento all'idea merlinesca di dover soffiare e arrabbiarsi. C'è un'intrusa in casa! Dobbiamo fare attenzione a ciò che fa, dove va, cosa combina... come quando casa è stata invasa dai 2 umani in miniatura, ma qui è più grave: questa è della mia stessa razza!
E poi c'è lei - Stella - fino a poche ore prima correva su e giù con i suoi fratellini, mamma e papà, poi è stata presa, messa in una gabbia, portata all'esterno, 2 volte in auto, a conoscere tanti gatti, una nuova umana, odori sconosciuti. CHE PAURA!
Per fortuna che ci sono angoletti dove nascondersi, come nel mobile sotto l'ingresso, sotto il termosifone.
Poi abbiamo passato un paio di ore gatta-umana tra le mie braccia, poi sulla sedia al mio fianco.

Quando è stata ora di preparare la cena (ben dopo le 8... la fame era decisamente giunta al dunque), ho "abbandonato" la piccoletta e si è rinascosta nel suo angoletto.
Una volta "eliminato" il problema principale, Merlino che è andato a passare la serata e la notte in giardino come fa quasi sempre, anche se stavolta è stata una mia iniziativa e non una sua richiesta, la piccoletta si è azzardata ad esplorare il nuovo mondo.
Dopo poco è arrivata Penny e ha soffiato e ringhiato mettendo la piccolina in un angoletto, ma un paio di richiami verbali sono bastati: Penny ha scelto il pouff come postazione da cui osservare i progressi della nuova arrivata, mantenendo un onorevole silenzio.

Stella si è fatta un bel giro della cucina, ha giocato un paio di minuti con una perla di plastica infilata in una cordella che tenevo in mano, ma facendo ben attenzione a non darmi confidenza... qualche ulteriore controllo della sabbietta, acqua, zone sotto ai mobili e poi è arrivata: ha scalato la sedia e si è messa qui vicino a me.
Ha giocato un paio di secondi con la mia mano (che ora è diventata "buona" e degna di fiducia) e poi era ora del bagno serale... ma che stanchezza nonostante le tante ore di sonno! si è addormentata con la testina tra le zampine durante la fase lavaggio orecchie e musetto... che tenera!

Insomma si! c'è di nuovo un gattino in casa meg, c'è di nuovo da dirimere controversie in fase di accettazione, è di nuovo il caso di fare attenzione a ciò che si lascia in giro... e soprattutto, c'è un nuovo soggetto da fotografare!!!

 






3 commenti:

  1. ma ha un ciuffettino "ino ino" bianco?! bella lei!^_^

    RispondiElimina
  2. Noto che Saso e la Mimi hanno la stessa capacità e durata di concentrazione. Per Saso non c'è speranza: spero che quella della mimi migliori! e Per stella, bhe aspetto di essere lì per il trebbo di halloween! Arriverò domenica.

    RispondiElimina