lunedì 30 gennaio 2012

la nevicata dell'85...

Il meteo promette neve, ma tanta, da domani in avanti per i prossimi 15 giorni. Tanta ma tanta neve da far ricordare "la nevicata dell'85", così mi dicono.


Ma per il momento iodi neve non ne vedo. E così nell'attesa dell'abbondante caduta di neve, mi abbandono ai ricordi. In verità tutto un forum si è messo a ricordare cosa accadeva in quel lontano 1985...


Io avevo 14 anni nel gennaio 1985, ero al primo anno di superiori, prima ragioneria indirizzo Sperimentale (3 lingue straniere). Era il primo anno in cui davvero studiavo, perchè nei 3 anni precedenti avevo tranquillamente vissuto direndita con ciò che avevo imparato alle elementari o poco più.


Non ricordo quale fu l'antefatto, ma non riuscii ad avere il libro su cui si doveva studiare per le vacanze prima di gennaio. Ero in panico, ormai riprendeva la scuola e io non avevo fatto i compiti. E gennaio era il mese in cui finiva il quadrimestre, quindi tanti compiti in classe e altrettante interrogazioni mi aspettavano. Ero veramente preoccupata e rivolgevo all'alto strane preghiere del tipo "ancora un po' di tempo, come faccio se no???"


Beh, immagino non fosse la risposta alle mie preghiere, ma uno o 2 giorni prima della fine delle vacanze arrivò quell'incredibile nevicata. Tanta neve, come a Ravenna non ne avevo mai vista tutta insieme (e non ne ho più vista da allora). Tutto bianco, tutto bloccato, tutto congelato dal repentino abbassamento delle temperature arrivato subito dopo e...


SCUOLA CHIUSA PER UNA ULTERIORE SETTIMANA!!!


Ricordo tutti felici perchè si faceva vacanza ancora una settimana. E ricordo me stessa felice perchè avrei avuto tempo di finire i miei compiti...


Incredibile ma vero, io di quella mega nevicata ricordo solo questo particolare e gli alberi attorno a casa stracarichi di neve. Basta.


Non ricordo se sono uscita, se sono uscita, se era freddo, come fosse camminare fuori in quel gelo o se io sia rimasta davvero in casa tutto il tempo...


Incredibile come faticare sui libri di scuola possa essere così essenziale nella memoria del passato.


Ma la cosa che più fa venire i brividi è pensare che è successo 27 anni fa...


Non mi dà fastidio il concetto di invecchiare e il vedere gli anni che si stratificano sul mio volto e non solo lì. Però mi sconvolge sempre quando ricordando qualcosa realizzo che sono passati decenni da quel ricordo... quello si che fa effetto!

3 commenti:

  1.  Io forse non posso ricordarla percè piccola.. Io, di fama, conoscevo solo quella del '56, per via della canzone :D

    RispondiElimina
  2.  Io invece faccio una bella confusione di "nevicate record", un po' perchè qui da me è abbastanza regolare che nevichi, un po' perchè ho dei ricordi precisi ma che mischio nel tempo! Ricordo però una nevicata davvero immane, ed un gelo tale che fece congelare le tubazioni dell'acqua, e a casa mia non arrivava l'acqua ovviamente...e per tirare lo sciacquone del bagno usavamo la neve!!:-DD

    RispondiElimina
  3. E gelava il gasolio dei pulman e i compagni di scuola non arrivavano per le otto in classe, perché solo allora inventarono il diesel che non gelava.
    Io posso solo aggiungere che "le mamme imbiancano e i figli crescono" perché mi ricordo un'altra nevicata abbastanza importante, qui in paese, io con la carrozzina e dentro un figlio di pochi giorni e l'altro di due anni, a far palle di neve. Erano passati esattamente vent'anni dalla nevicata dell'85.
    Roberta

    RispondiElimina