sabato 15 giugno 2013

Numero Nove!!!

c'è una cosa di cui non ho parlato per niente nel blog. si, vabbè, ci sono mille cose di cui non parlo nel blog, tranne rari casi in cui mi capita di scriverci due robe in croce. r poi di questa cosa ho parlato anche allo sfinimento altrove...


ma 4 anni fa nel blog tediavo chiunque passasse da queste parti sulle disavventure del gatto BM che all'epoca si presentò a casa con una guancia squarciata da un morso e fu costretto agli arresti domiciliari in casa mia per un mese. un mese di agonia per lui, ma anche di più per me, visto che non passava minuto senza esternare il suo disappunto in miagolii strazianti.


è ricapitato anche quest'anno. niente danni da zuffe, ma un bruttissimo bozzo su una spalla, asportato dal veterinario il 26 di aprile (era grande quanto un'albicocca di quelle belle grossettine... insomma non era uno scherzettino da niente: un granuloma che potrebbe anche riformarsi) e che ha costretto me e lui a convivere di nuovo insieme da quel fatidico 26 aprile fino a una quindicina di giorni fa.


un bel lunedì, dopo avergli anche fatto somministrare la vaccinazione che per i miei gatti è di norma annuale (come da consigli veterinari), ma per lui è stata quadriennale (la volta precedente fu per il fatto di cui sopra. lo prendiamo solo se in difficoltà), finalmente mi libero del gatto: gli apro la porta e gli ridono la libertà.


fine di un mese e mezzo di notti insonni, miagolii strazianti, insopportabili stati di tensione dovuti ai suoi passaggi arditi da un balcone all'altro nonostante le fasciature gli impedissero di essere perfettamente mobile... e via così.


il senso di liberazione era notevole. sia per me che per lui. e forse anche per il resto della gatteria casalinga, quella stanziale. Stella ha odiato Morgan dall'inizio e non ha passato secondo senza farglielo notare. lo aggrediva ogni volta che lui osasse passare ad un metro e mezzo da lei. e lui a volte reagiva, ma il più delle volte fuggiva davanti ad una cosetta che è meno della metà delle sue dimensioni... Penny ha sopportato meglio, anzi a volte lo ha pure baciato, lasciando il gattaccio costernato da tanta socievolezza e gentilezza nei suoi confronti. Merlino il più delle volte era incurante della presenza: loro sono quasi fratelli e si conoscono da sempre, ma nonostante ciò in qualche occasione ho notato dei miagolii di disapprovazione in Merlino nei confronti del chiasso morganesco che impediva un buon riposo al micione nero...


insomma, tutti più o meno felici del ritorno alla normalità.


almeno credevo!


perché il martedì successivo... il gatto è tornato a casa!!!!!! ma proprio IN casa!!! accolto festosamente da Penny, che se lo è annusato tutto, dal muso al didietro (ovviamente). e con una certa gioia anche da Stella: mi sa che la teppista adori dargli contro. tempo il tempo di annusargli il muso felice di rivederlo che subito è partita una zampata.


l'unica un po' a disagio per la novità (che si è ripresentata ogni giorno e spesso anche di notte) sono io: il risultato per me è - a parte una buona dose di convenevoli davanti a casa come prima capitava di rado - di avere spesso di nuovo notti interrotte sulle 4 del mattino dalle proteste feline del gattaccio che vorrebbe uscire a quell'ora. ma io per il momento mi rifiuto di farmi 6 rampe di scale nel cuore della notte per assecondarlo...


ogni volta che entro ed esco di casa c'è il micione che mi accompagna, aspetta, intralcia le manovre con l'auto (lui si siede e sta a te non trasformarlo in sogliola... fetente!!!), entra ed esce di casa con me.


ieri per lui è stata una gran giornata! mi ha vista di prima mattina quando è entrato in casa, a pranzo è uscito con me, alle 5 e mezza sono venuta a prendere mia madre per portarla in piscina e lui è entrato con me (fregatura: non sono salita a casa mia... ma vabbè), poi alle 7 e mezza di nuovo lì ad accogliermi quando siamo rientrate dalla piscina (anche qui un po' di fregatura per il mancato raggiungimento del secondo piano), siamo subito riuscite perchè ci siamo concesse una cena al ristorante e lui ci ha accompagnate fuori. e quando alle 9 siamo rientrate lui è salito trionfalmente a casa mia dove è rimasto fino a stamattina, con consueta fase rompi-biiiip dalle 3 di notte in avanti...


durante il mio peregrinare dentro e fuori casa con accompagnamento di gatto Morgan, nella penultima tappa ho notato che il micione non era solo soletto, era in compagnia.


di chi? ma del Numero NOVE!!


chi è? un gattaccio di strada, di quelli belli sporchetti da vita esterna, tra l'altro ha buona parte di pelo bianca cui la vita di strada concede quel color "sporco" inequivocabile. assomiglia un po' a Penny e in più di un'occasione mio padre ha temuto che la micia in questione fosse riuscita a fuggire da casa mia e fosse rimasta chiusa fuori, così un paio di volte il gatto ha quasi avuto il permesso di entrare in casa invitato... per fortuna mio padre all'ultimo ha realizzato l'incongruità di un paio di dettagli: Penny non si sogna neanche morta di lasciare casa mia e il micio non è proprio il sosia perfetto...


ma sospettiamo che il signor gatto approfitti delle estati per entrare e mangiare a tradimento i croccantini dei nostri gatti: con il caldo i miei lasciano aperta la porta, grazie ad un cancello di inferriata che permette l'accesso ai felini ma non ad altri ospiti non desiderati di taglia maggiore. 


è da un anno che io teorizzo che i gatti della palazzina siano 9 e non 8 e a nostra insaputa. ma i miei si rifiutano di accettare il concetto e negano di brutto.


ieri ho presentato Numero NOVE a mia madre che non lo aveva ancora conosciuto.


si, certo, da sabato scorso non sarebbe il nono gatto, visto che Leila non c'è più, ma lui per me rimane Numero NOVE. è il suo nome. sembra che a lui la cosa non dia fastidio. basta che io non mi avvicini troppo, posso chiamarlo come mi pare - dice lui. e se tenessimo i croccantini fuori casa, magari sarebbe anche meglio, così mentre si fa una partita di chiacchiere con il Bastardo Morgan (eh, mica gli tolgo il titolo per un paio di settimane di luna di miele!), una sgranocchiata non sarebbe per niente fuori luogo!!!

1 commento:

  1. Quindi il BM avvrebbe l'amico da portarsi a casa tua?

    RispondiElimina