martedì 25 giugno 2013

oh... non ci sono più i giovani di una volta!!!

la frase del titolo è da dire tenendo la mano tremolante sulla zanetta (per i non romagnoli: sul bastone), con uno sguardo rugoso e annacquato rivolto ai tempi che furono e la testa piena di ricordi che più non sono...


insomma, capita che ieri Roberta mi dica di essere finalmente riuscita a mettere le mani su un desiderio della sua infanzia finalmente ripubblicato oggi, in versione identica all'originale (copyright 1969).


ora, io ai tempi, per me fine anni settanta, primi anni ottanta, avevo tale oggetto del desiderio, ma forse ero un po' troppo piccolina per essermelo goduta appieno. così decido di imitarla ben bene e oggi mi metto alla ricerca di cotanto "gioiello":





chi ha la mia età se lo ricorda bene: era un must per ogni bambina, così come la versione per maschi (il manuale delle Giovani Marmotte, di cui sono stati pubblicati più volumi, ne ricordo almeno 3) doveva essere in mano ad ogni bambino dei nostri "tempi".


il mio deve essere finito in soffitta nel dimenticatoio insieme a tantissimi miei libri dell'infanzia su cui non sono riuscita a mettere le mani prima del "fare ordine" parentale... insomma, faccio prima a ricomprarmelo, ecco!


ma per quanto io e tante altre persone, al solo nominarlo, si sono illuminate sulla scia di un bell'amarcord corale... ci sono persone che non sanno nemmeno che esista... 


gli edicolanti a cui ho chiesto stamattina mi hanno guardato male e poi sono usciti con un "ne avranno consegnata una sola copia, non ce l'abbiamo più".


oggi pomeriggio mi fermo all'edicola vicino a casa. di là dal vetro c'è un ragazzino che se ha venti anni ne ha tanti. gli chiedo: "so che hanno ripubblicato Il Manuale di Nonna Papera".


mi guarda spaesato... provo a fornire più indicazioni pratiche "è un'edizione a cura del Corriere della Sera".


si illumina! "ah, è un libro! Provi a guardare qui..." e mi indica la sua destra. Ci metto mezzo secondo a vederlo, anche se è stracoperto da un altro libro... 


lo compro subito, esco raggiante con ancora addosso lo sguardo perplesso del ragazzino si-e-no-ventenne...


salgo in auto e penso "eh già... tu che ne vuoi sapere?" non eri neanche nato... 


ormai è stabilito: io sono "datata"... faccio parte "dei giovani di una volta"


e se si saranno sprecati gli elenchi delle cose che facevamo e i giovani di oggi non sanno neanche cosa sono... al Manuale di Nonna Papera ancora non avevamo pensato.... 

6 commenti:

  1.  Siamo datate? Beh, orgogliosamente datate!
    Roberta

    RispondiElimina
  2.  assolutamente si! orgoliosissime!!!
    proseguo il racconto: vado a farmi un caffè, la macchinetta è nell'ufficio dei capi, e mostro a mio padre il mio orgoglioso acquisto e lui esclama "ma in casa c'è!!! dove lo avremo messo? sarà in soffitta!
    replica "appunto, ho fatto prima a comprarlo" 

    RispondiElimina
  3. Nuuuuuuu mai avuto In compenso mio figlio sta imparando a memoria quelli in versione maschile, i manuali delle Giovani Marmotte, il manuale di Archimede... tutti in versione assolutamente originale, ereditati dal papà, che li ha conservati con una cura che non si direbbe nemmeno sua (infatti sospetto che sia di mia suocera hehehe). Certe cose non perdono mai il loro fascino. Aaaaah... :)

    RispondiElimina
  4. Io ho ancora questo e quello delle Giovani Marmotte!!! E li custodisco gelosamente!! 

    RispondiElimina
  5. Quello di Nonna Papera non l'ho mai avuto, a me regalarono i Manuali delle Giovani Marmotte, che ovviamente ha ereditato mio figlio. Lui e' uno stra appassionato di paperi and co., come la sua mamma alla sua eta' :)
    Sonia

    RispondiElimina
  6.  E' con quello che ho imparato a "cucinare"!!!! Vuol dire che sono "datata" anche IO??? :-)

    RispondiElimina