martedì 24 agosto 2010

Hello Kitty mania


Questo post è inevitabilmente una conseguenza del post di qualche giorno fa fatto da Laura nel suo blog e della chattata con Mamigà derivata da tale post in cui ci siamo sbizzarrite a percorrere il web alla ricerca dei più disparati oggetti marchiati Hello Kitty (fatemelo dire... quella gatta è una gran puttana: va con tutti per denaro! labbiamo trovata pure su una marca di olio per motori!!!)


Oggi parlavo con una collega ventenne che adora Hello Kitty, ma non conosce la Hello Kitty originale, quella seduta di fianco che gira la testa e ti guarda ed è vestita di rosso e blu con il fiorellino su un orecchio. Oggi la felina è ritratta principalmente in rosa, è molto fru fru, ha seimila versioni, ma la Hello Kitty VERA, come è nata era così: rossa e blu.


Così ho cercato nel web la foto del mitico orologio lasciatomi in eredità dalla chiusura della cartolibreria di mia zia, quella che "portò" a Ravenna a suo tempo per la prima volta questa gattina che poi avrebbe fatto tanto furore. Tale orologio da parete dimostra tutti i suoi anni, è sporchino per via della tanta polvere accumulata in più di 20 anni (forse 30 oramai) di onorato servizio e non ha più il pendolo perchè si era rotto e funzionava male. Ma fa ancora il suo sporco mestiere di segnare lora e da 9 anni vive sulla parete del mio bagno dove ogni mattina posso capire che ora sia grazie ai numeri discretamente grandi (prima del caffè non è che la mia vista sia perfetta).


Ma nel web tale orologio non lho trovato... troppo vecchio per essere finito nelle incredibili raccolte di immagini-tributo alla gatta bianca.


Ma ho trovato questo qui:



Laura, la carta igienica che hai comprato completerebbe alla perfezione il quadretto qui riportato: oltre a quello lunica sarebbe che disegnassero tazza e vaschetta a forma di testa della gatta e poi le piastrelle a tema...


Io penso che la cosa sia una vera malattia... perchè ho pensato: ci manca solo la casa... e poi ho visto questa qua:



e mi sforzo di sperare che sia un plastico di casetta finta, ma temo sia vera...


Vi giuro che se dovessi andare in un bagno addobbato come quello là sopra non riuscirei ad espletare alcunchè semplicemente perchè sarei troppo presa dalle convulsioni delle risate... e in una casa ROSA così non potrei dormire: avrei il diabete già parcheggiando lauto davanti ad essa.


Pensavo che la zuccherosità, la rosità fosse una cosa giusta per le bambine di 6-8 anni che si sfogano con le principesse Disney, Barbie e va bene pure Hello Kitty con i gadgettini adatti a loro.


Pensavo che bastassero i "paciarrini" vari (Laura come si dice da te???) che ti portano via 1 intero euro nella macchina con le palline di plastica e che poi attacchi al cellulare e via così... insomma, finchè la "mania" rimane alle dimensioni di pastrocchietti - anche cari - ma pastrocchietti... ok... ci finisco pure io, perchè ne compro a tuttandare (è di poche settimane fa lacquisto della scatolina a forma di cuore con Hello Kitty sopra che adoro)... ma decisamente il fenomeno ha superato confini che non mi sarei mai aspettata che superasse... accidenti!!!


Io, però, nel cuore, rimango unestimatrice della gattina Hello Kitty arrivata in Italia a fine anni 70, primi anni 80, quando era così:



ma oramai di cose con lei così semplice se ne trovano ben poche in giro!


6 commenti:

  1. Hello kitty, quella originale, la prima, la ricordo anche io!!

    Sono anche d'accordo con te sull'uso appropriato di una mania, a meno che non fai una collezione (tipo io coi gufi), cosa che però ha anche il suo limite...ecco...io al bagno non metterei mai gufi sulla tazza di ceramica o uno scopino a gufo non lo userei mai!
    Così come, anche con una vincita milionaria, non farei mai la casa "a forma di"!!!

    Però debbo dire che hello kitty non mi ha mai presa, invece sono appassionata di DIDDL!
    Li adoro da morire!!

    RispondiElimina
  2. Anch'io la preferivi in rosso e blu Hello Kitty, infatti non ho apprezzato tutta questa "rosità" che le hanno affibbiato.

    Dalle mie parti non so se esiste una traduzione corrispondente di "paciarro": proverò a chiedere al piano di sotto che di dialetto ne sanno molto più di me, però così su due piedi lo tradurrei con "bagai".

    RispondiElimina
  3. Mien Gott!
    Non ho mai amato il rosa, nè tantomeno 'sta gattina, ma 'na casa!
    A dire il vero, sfogliando le foto sul web, incuriosita dal tuo post, ho trovato anche il copertone di bicicletta, una Smart, una Fiat 126 e..una Ferrari. Nell'ultimo caso, spero si tratti di un fotomontaggio.
    Roberta

    RispondiElimina
  4. @ Roberta... la smart non è un fotomontaggio... gira per le strade di Ravenna un esemplare Hello Kitty!!!! sigh...

    RispondiElimina
  5. Il fatto che Hello kitty va con tutti e' piu' che provato.....anche il mio "Kastro the cat" ne sa qualcosa....Hello kitty e' una gattina piu' che svezzata (Elisa, e' inutile negarlo).
    Ciao ciao
    Serena e Kastro

    RispondiElimina
  6. BLLSSM LA CASA XRò TRPP ROSA!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina