mercoledì 17 novembre 2010

Tormentoni

Ieri mattina in radio lanciavano tra gli ascoltatori la solita esca del giorno, la domanda a cui rispondere con sms o emails come spunto di discussione per i deejay. Il classico di ogni deejay di radio di quest'epoca, tanto per intenderci.

La domanda era "qual'è la canzoncina pubblicitaria tormentone che più vi ricordate?"

Io ho avuto immediatamente 2 flash in testa.
Uno tutto personale, per me la pubblicità più bella in assoluto mai fatta per Natale, e forse non solo per me, visto che è stato lo spot più longevo (dopo il Pennello Cinghiale... allucinante la durata sugli schermi di questo banalissimo spot) che io ricordi.
E cioè, la pubblicità natalizia della Coca-cola in cui tanti ragazzi seduti al buio con le candele in mano a formare un albero che cantano "vorrei cantare insieme a voi, in magica armonia..." ecc ecc ecc.
Chi ha la mia età non può non ricordarsela.... ogni tanto quando si fa dicembre mi aspetto di vederla passare ancora...
Per me è bellissima, senza tempo e tutto sommato mi manca.

Il secondo flash "pubblicitario" è invece legato alla mia infanzia, anzi all'infanzia del mio fratellino più piccolo. Non ricordo quanti anni avesse, ma era decisamente preso da un certo spot, tanto che aveva organizzato la sua personale rappresentazione che mandava in scena più o meno tutti i giorni...
Funzionava così: piatti di carta e mattoncioni Lego (quelli grandoni per bambini piccini: lui oramai era grande, ma facevano l'effetto desiderato) intervallati "un piatto-un mattoncione, un piatto-un mattoncione" a formare una bella e precarissima fila di piatti. Poi lui la prendeva in mano e andava in giro per casa a farla cadere al canto di "i piattitti i piattitti!!".
Era la pubblicità del Nelsen Piatti, tanto per fare nomi, e la musichetta era di sua tormentone anche senza il fratellino che ti trapanava i timpani 3-4 ore al giorno cantandola, facendo cadere piatti e mattoncioni Lego per tutta la casa... oggetti sui quali poi cadeva tutta la famiglia presto o tardi...

Scommetto che se andassi da mia madre e dicessi "ma... se ti canto "i piatti-ti i piatti-ti" tu che mi dici?" mi beccherei un urlo esattamente fotocopia degli urli di 30 circa anni fa destinato al fratellino

3 commenti:

  1. La morale è sempre quella: fai merenda con girella

    RispondiElimina
  2. Quella della cocola cola me la ricordo bene bene anche io: era troppo bella!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. Quoto quella della coca cola...anche io la adoravo e la adoro tutt'ora!!!

    "il caffè è piacere, se non è buono che piacere è"!

    RispondiElimina