martedì 16 ottobre 2007

meg - Morgan: 1 - 1


Allora... martedì scorso è stata decisa la strategia con il veterinario per riuscire a vaccinare un reticente felino che ho ufficialmente disconosciuto, ma che continua a frequentare i gatti di casa mia e dei miei e quindi mi sento in dovere di mantenere sano...


La strategia consisteva nel far passare il veterinario di qui una sera mentre rincasa (visto che abita in cima alla strada) qualora il bastardo di cui sopra si fosse fatto vivo ad ora opportuna.


Questa è stata la sera in cui linnominabile felino ha deciso di rincasare con me alle ore 19.05... E scattata la telefonata e il veterinario ha garantito la sua presenza tra le 19.30 e le 19.45. Si trattava di convivere con un reticente rinselvatichito animale giusto per un massimo di 40 minuti, diciamo che è potenzialmente una cosa possibile.


E poi... guarda un po, sembra pure voler salire al mio piano! Bene, perchè mia madre avrebbe bisogno di aprire la porta della sua cucina e questo è incompatibile con lesigenza di contenere entro 4 mura unanguilla a forma di gatto...


Peccato che il suddetto essere voglia solo fare le scale: arrivato alla porta di casa mia, mentre io allungo la mano per aprire, la malanima del felino mi si rivolta! Si alza, minaccia di graffiarmi (ma non ha avuto il coraggio di andare in fondo...), soffia come una furia e schizza via!!


Birba che era lì di fianco ne rimane decisamente stupita. Sembrava dire "che gli è preso a quello?"


Ho fatto le scale almeno 4 volte cercando di convincerlo ad entrare in casa, ma alla fine ho desistito e ho chiesto asilo politico a mia madre: dai, ormai mancano 20 minuti... resisti a porta chiusa mamma, se no qui mi scoppia un attacco dasma che me lo ricordo per anni!


Grazie al cielo il veterinario è arrivato dopo 5 minuti: 5 minuti in cui mia madre ha sgranato gli occhi nel vetere la mutazione del gatto mannaro da micione gentile a furia incazzata...


Larrivo del veterinario, con quel suo odore speciale ha riportato il gatto furioso a rinsavire quanto basta. Mi avvicino e è docile come quando aveva 30 giorni e faceva il gatto modello. Sul tavolo mette la sua testa contro la mia pancia e sta lì come sul tavolo operatorio quando siamo in ambulatorio.


Si fa fare 2 iniezioni, un controllo della temperatura e una bella analisi di stettoscopio... poi gli diamo il via e, con fare sollecito, ma gentilissimo, prende la porta... credo che non lo vedrò per un altro anno!


Però considero la partita pari: il bastardo ha resistito alla cattura pro-vaccinazione per un anno intero, mi ha fatto sudare linsudabile, ma alla fine è vaccinato!


E tutto sommato mi ha fatto fare ginnastica...


Ma cavoli! Ribadisco il dettaglio: quello non è il mio gatto!!!


p.s. al rientro di sopra sono stata accompagnata da uno zelante Merlino che mi ha parlato per tutte le 3 rampe di scale e mi aspettava una Birbetta tutta gentile che mi ha chiesto se io stavo bene e se quello là che ha visto prima fosse il suo amichetto con cui gioca volentieri davanti a casa... si, perchè davanti a casa è un supermegagentile felino... dentro casa è un rinchiuso ai lavori forzati... vallo a capire... lo avessi mai maltrattato...


3 commenti:

  1. a proposito id gatti grigi raminghi: ma lo sai che al giardono sotto casa mia (leggi casa di mai mamam) è arrivata una gattona grigia morgan a prendere secondo domicilio? ci si potrebbe fare una tesi...

    RispondiElimina
  2. Nel tuo cuore quel gatto è più tuo degli altri... perchè sudare tanto sennò... ;P

    RispondiElimina
  3. @Mamigà lo so... è questo il problema... che lo so!!! e non è giusto che mi debba dannare più per uno str.... felino irriconoscente che non per i miei dolci (quasi sempre), amabili (più o meno sempre), deliziosi (...) felini casalinghi e coccoloni!

    è un po' come la parabola del figliol prodigo... ah, però! se decidesse di tornare... se la dovrà strasudare!!!! ah si! ahhhhh siiii!!! almeno quanto io ieri sera ;P

    RispondiElimina