sabato 27 ottobre 2007

Titoli di coda


Venerdì scorso sono stata al cinema... si, di solito poi parlo sul blog del film che ho visto (bellissimo), ma non lho fatto... lo farò... ma non è di questo che voglio parlarvi.


Alla fine del film, la mia amica ed io siamo rimaste le uniche in sala, mentre i ragazzi addetti alle pulizie facevano il giro di ronda prima che iniziasse lo spettacolo successivo. Perchè? Perchè io adoro i titoli di coda!


Mi piace vedere come sono montati, perchè i titoli di coda, ancor più di quelli di testa, sono sempre un po speciali. Alcuni hanno vere e proprie sceneggiature da poter seguire, altri ripropongono scene del film, altri ancora ti raccontano, uno per uno, i protagonisti...


Poi segue una lunga teoria di nomi. Ma vi rendete conto di quante persone servono per fare un film? Uno qualunque! Sia che gli attori siano in carne ed ossa, sia che si tratti di un film di animazione. Trouppes, regista, aiuto regista, luci, casting, costumi, fattorini, portapranzo... cè di tutto...


E la cosa bella di quella teoria di nomi sono i nomi stessi. Tutto il mondo ti passa davanti agli occhi: cognomi di ogni dove, con k dal suono slavo, con una bella i finale molto italiana, con qualche mac scozzese, o irlandesi, semplici smith, o nomi e cognomi che uno vicino allaltro ti sembrano da soli un incredibile melting pot (nel film di venerdì ho letto un nome che più o meno suonava così: Michel Van Escobar... ora, magari non è quello giusto, ma cera Francia, Olanda e Spagna in quel nome... pensate a quanta storia contiene!).


Sono impossibili da leggere tutti... vanno troppo veloce, ma è divertente dare unocchiata ai nomi e unocchiata alle professioni: quarta ragazza sul bus.... porgi bigodini... assistente dellassistente del vice aiutante...  ragazzo addetto al catering...


Poi arrivano le canzoni... sfilano via a 3 a 3, o addirittura a volte a 4 a 4, velocissime, non ci leggi nulla, tranne "la colonna sonora è distribuita da Pinco Pallino Records"... il 90% di queste colonne sonore, se non di più, non lho mai vista davvero in vendita... e chissà chi le compra.


Infine ci sono i ringraziamenti al comune di Tussaidove, alla Regione Nord-nordovest, al corpo forestale, alla soprintendenza di chissàcchè... a tutti coloro che hanno permesso le riprese... ma a questo punto i titoli vanno così veloci che... chi riuscirà a leggersi il proprio ringraziamento? Useranno il "rallenty" per ammirare il proprio nome??


Ma la cosa più bella di tutte è il titolo di coda fasullo... quello dopo il quale ti ritrovi di nuovo catapultato in altri 30 secondi di film... quella parte di film che vedi solo tu e altri 2 titolimaniaci come te e quella coppia che non aveva resistito e è già alla porta, ma si ferma con la porta mangiafuoco in mano per rigirarsi e guardare il megaschermo... quella parte di film che non vedrai mai più perchè i titoli di coda in tv non passano mai... quella parte di film che ti fa per un attimo risognare... come se dopo lultima pagina di un libro che ci ha appassionato, trovassimo un breve capitolo nascosto dopo lindice... ancora un minuto di sogno prima di rientrare nella realtà


Nessun commento:

Posta un commento