giovedì 31 gennaio 2008

Nostalgia delle coperte


Siete nel vostro bel letto, avvolte dalle coperte, impegnate in uno di quei sogni abbastanza astrusi, molto contorti, ma che vi lasciano sensazioni di serenità e piacere... la realtà del mondo fuori dal sogno prova a fare capolino nel vostro cervello, ma solo per dirvi "Ehi, sembra che fuori piova... si sta benissimo qui a sognare!" e niente più...


Insomma, una sensazione di massimo benessere e il piacere di una dormita di quelle con i fiocchi (che per una come me è anche una rarità, visto che su 365 notti, ne paso ben più della metà a sperare in un sonno così pieno!)...


E in quel mentre arriva la REALTA, quella vera... quella della sveglia che vi dice che è un giorno lavorativo e che se ne frega del fatto che la parola FINE nel sogno non era ancora arrivata, che non le importa niente del fatto che di ore di sonno ne avevi bisogno ancora in quantità, almeno unaltra manciata (di ore, non di minuti: DI ORE!!!)... niente da fare... bisogna alzarsi...


e fuori piove davvero... insomma, sono le 9 e 20 del mattino, sono in piedi da 2 ore e mezza e ancora sogno di potermene tornare sotto le coperte...


Nessun commento:

Posta un commento