mercoledì 19 novembre 2008

Medicina veterinaria


Da ieri casa mia è diventata un luogo di quarantena... o meglio, un luogo di segregazione di 2 felini in terapia "che non devono uscire perchè chissà che mi possono mettere in bocca là fuori"...


e per quanto? ah, poco!!! diciamo che sarebbe bene un mese...


il che potrebbe significare per me un mese di passione! no, aspettate, cancellate il "potrebbbe" e metteteci "sarà", perchè è una certezza!!


la malattia dei felini non è debilitante (almeno allo stadio in cui si presenta): le noie le hanno ad andare al bagno... per il resto sembrano godere di ottima salute, visto che corrono e saltano per casa come 2 gattini.


secondo me la razione maggiore di coccole datagli dopo che li ho sgridati perchè hanno deciso di ammalarsi contemporaneamente e della stessa cosa li ha portati a credersi ancora dei micetti di primo pelo: corse, zuffe, giochi...


dal canto mio ho già prenotato Horatio: "mamma, stasera Horatio viene di sopra a giocare almeno mezzora con la Birba se no io muoio!!"


a pranzo mi è caduto uno gnocco di patata mentre li versavo nellacqua... di solito queste cose passano inosservate... soprattutto se hanno appena ricevuto la dose di cibo del pranzo... oggi no: prima è stato leccato da uno, poi dallaltra (che aspettava pazientemente il suo turno con il muso il più vicino allo gnocco per essere sicura di non perdere loccasione)... poi è stato utilizzato per una megapartita di palla-gnocco, disperdendolo per casa. lho ritrovato al momento di uscire di casa (di corsa, ovviamente) affondando la punta della scarpa in qualcosa di gommoso nellingresso... stasera devo ricordarmi di non pestarlo, di raccoglierlo e buttarlo via.


altro aspetto non meno importante: lalimentazione. le LORO MAESTA FELINE da ieri vivono ad acqua oligominerale, croccantini specifici per la patologia (cibo che giustamente esiste di una sola marca e viene confezionato al massimo in sacchi da 2 chili e costa a peso doro... forse dovrei ringraziare i produttori di aver messo lo sconto di 4 neuri proprio questo mese... non so), scatoletta specifica per la patologia per permettere lassunzione del medicinale.


so già che la scatoletta per 10 giorni di terapia farmacologica mi creerà un precedente non da poco: la vorranno, la pretenderanno, la chiederanno supplichevolmente per i prossimi 4 mesi, anche se dallundicesimo giorno in avanti io mi rifiuterò di dargliela... quelli mica si scordano una pacchia di 10 giorni!


ovviamente la cosa importante è che stiano bene, che guariscano, che non li veda più dover fare tante tappe alla sabbietta (mai osservati con così tanta attenzione i miei gatti nel loro momento più privato della giornata come in questi ultimi 3 giorni... mi sento invadente ) e tutto torni alla normalità.


in tutto questo devo ringraziare il mio medico veterinario di fiducia che mi ha sopportata via msn, via sms, via cellulare e forse anche per via telepatica: siamo state brave, io ad esporre i sintomi, lei a formulare lipotesi di diagnosi... il vet ufficiale, quello con il camice bianco presente a Ravenna in carne ed ossa ha confermato tutto. quanti gatti possono vantare una consulenza simile???


3 commenti:

  1. che io sappia ci sono altre 2 gatte che possano vantare di una consulenza simile....

    RispondiElimina
  2. è comunque un numero esiguo che identifica un'élite felina non da poco... e poi, scommetto che io potrei contarne altri 4 solo nella mia palazzina ;)

    RispondiElimina
  3. bè, direi auguri per la tanta, ma tanta, ma tanta pazienza che dovrai avere in questi giorni!

    E poi hai ragione, un veterinario disponibile 24h/24 come IlGatto è un onore!

    RispondiElimina