mercoledì 22 luglio 2009

Pensieri minimalisti


Della serie "i piccoli piaceri":


ore 05.15 - mi alzo per questioni... ehm... di servizio. Visto che ci sono, vado ad abbassare la tapparella in cucina perchè tra un po il sole picchierà e da lì arriverà il caldo: trovo Birba bella sdraiata sul balcone ad ammirare il sole che sorge. Poetica la gatta e carina limmagine. Con un sorriso me ne torno a nanna


ore 06.15 - apro gli occhi e vedo lora nella sveglia: il pensiero è "che bello! ho ancora mezzora per dormire!" e chiudo gli occhi e mi riaddormento subito. Molto meglio di quando apro gli occhi e vedo che manca 1 miniuto alla sveglia effettiva e maledico il fatto di dovermi alzare...


ore 07.50 - in anticipo rispetto al mio solito (ma già in ritardo per il lavoro! è che ultimamente, visto che poi faccio tardissimo la sera, la mattina mi concedo di arrivare tra i 5 e i 10 minuti in ritardo in ufficio) esco di casa per andare alla macchina parcheggiata abbastanza lontano ieri sera. A metà percorso incontro un certo signor Gatto (B.M.) che sta facendo un giro di routine a verificare che la SUA strada sia in ordine come piace a lui. Lo chiamo, lui mi vede e accorre (stronzo), si fa coccolare, mi dice un sacco di "mao mao" (mi sei mancata! che bello che ti ho incontrata per caso mentre passeggiavo! che bello che bello che passeggiamo insieme!...) e mi rifaccio la strada fino a casa per farlo entrare a fare colazione. Tutto sommato sono felice perchè "davanti a casa" è lunico luogo dove il Bastardo Morgan si comporta da animale felice e riconoscente e così mi godo quel minuto di passeggiata con lui che invece di guardare la strda guarda me (e rischia ad ogni mio passo di essere falciato...), fingendo di credere alle sue moine.


ore 07.51 - torno alla mia auto, arrivata al punto in cui ho incontrato il B.M. vedo il pulmino del centro diurno per anziani farsi strada per arrivare al palazzo di fronte a casa mia. In questi giorni il pulmino è il mio termine di paragone: di solito io salgo in auto mentre la signora anziana viene aiutata a salire sul pulmino. Quindi il pensiero è "wow, nonostante il gatto non sono poi più in ritardo del solito, anzi, ho qualche secondo di anticipo!"


Oggi è una giornata che si prevede non piena, ma di più di cose da fare, quindi averla iniziata con 3 o 4 piccoli pensieri positivi è una gran cosa... spero di ricordarmeli mentre dovrò lottare con le cartacce della scrivania...


Nessun commento:

Posta un commento