lunedì 17 settembre 2007

Rientro


La vacanza è stata splendida! Un tempo fantastico, soprattutto se si considera che chi è stato in vacanza le settimane prima di noi si è preso di tutto, neve compresa...


Stamattina il cielo era nuvoloso, della serie "sono finite le vacanze, siamo tristi, è tempo di partire".


Usciamo per salire in auto, che era già stata precedentemente riempita a dovere, e comincia a piovere... poche gocce, giusto un po di tristezza giù dal cielo.


Passo San Pellegrino, la pioggia è più insistente, svalicate dallaltra parte ci troviamo praticamente in mezzo alle nuvole, ma per fortuna la visibilità è decente...


Più avanziamo più il tempo peggiora: tutta lattraversata del Veneto è un diluvio universale. A mala pena si riesce a vedere dal tanto la pioggia scende, le strade sono laghi, per fortuna alcuni tratti di autostrada sono asfaltati decentemente, ma per lo più mi sembra di dover pagaiare più che guidare. Velocità moderata e massima attenzione. Una pausa per il caffè (e un paio di cavolate fantastiche da Autogrill) e si rientra di corsa in auto per altre 4 ore di guida.


Verso Chioggia la pioggia cala, ma ora se non scende dallalto è sollevata dalla strada dai camion che stanno davanti o che ci incrociano...


Poi finalmente finisce il disastro di acqua e inizia lo stillicidio di chi guida piano anche dove è permesso guidare ai 90... e non si riesce a sorpassarli, così si sta dietro... pregando quando qualche psicopatico con camion enormi decide che lui può sorpassare, tanto è grande e gli altri se non si spostano, li sposta lui...


Intanto lorologio avanza: io devo fare una cosa in ufficio nel primissimo pomeriggio e sono preoccupata perchè, siccome la cosa implica un passaggio in banca... devo essere a casa per tempo, prima che la banca chiuda!


Arriviamo a pochi minuti alle 3, giusto il tempo di buttare le valigie nel corridoio delle scale, una ... passatina... veloce veloce al bagno dei miei (a casa mia non ci penso nemmeno di arrivare... troppo poco tempo) e via in ufficio.


In ufficio sono stata sclerotica quanto basta: non so se hanno apprezzato, ma io ne avevo già abbastanza di auto, strada, acqua, fame (la colazione era datata ore 8 del mattino e lultimo caffè solitario era delle 10 e 30 circa...), tempo che stringe per arrivare in banca... così a chi mi ha chiesto come è andata ho risposto malamente e a monosillabi e a chi non mi ha chiesto niente, quasi ho fatto fatica a dire ciao...


Mezzora di lavoro, un volo alla banca e poi finalmente a CASA!!! dove i miei gatti aspettavano che io mi decidessi a tornare dopo unassenza troppo lunga e sicuramente non autorizzata da loro... i gatti dei miei (per la precisione Horatio e Rommell) mi aspettavano perchè io finalmente aprissi loro anche casa mia perchè avevano cose da fare lì...


Un po di relax, un po di gelato alla panna e cioccolato, un quarto dora nel lettone con Merlino che voleva farsi coccolare (io volevo dormire, ma vabbè...), una lavatrice in moto e... eccomi al pc dove ho tante cose da fare!!!


2 commenti:

  1. ti sei dimenticata di dirci la cosa più importamnte: quali sono le 2 cavolate da autogrill....

    RispondiElimina
  2. no, non mi sono dimenticata... ho pensato di farci un apposito post ;))

    RispondiElimina