mercoledì 5 marzo 2008

Grazie Merlino!


E martedì sera, sono le 20 e rientro ora dopo 12 ore di lavoro. Sono stanca morta e non faccio nemmeno caso al fatto che i felini non mi chiedano di venire in casa. Con una micro frazione del cervello penso siano già in casa visto che cè stata la signora a fare le pulizie.


Invece non sono in casa. Vabbè, sono troppo affamata e stanca per andare a prenderli, saranno da mia madre. Io ceno!


Finita la cena mi spalmo sulla poltrona a fare il semicadavere davanti ad un telefilm.


Tempo unora e mi viene su un pensiero:


"mi mancano i miei micioni!!!".


Niente da fare... il pensiero non se ne va... non aspetta la pubblicità (che esiste pure sui canali a pagamento... no comment!)... scendo e vado a recuperarli!


I poveri felini non sono da mia madre: sono fuori al freddo e al gelo e sono pure belli bagnatelli. Schizzano dalla finestra entrambi e volano su per le scale con una serie di miagolii del tipo "era ora! dove ti eri messa?" e via dicendo...


Merlino è talmente riconoscente del fatto di essere stato recuperato che per la prima volta in vita sua decide di provare davvero a stare sulle mie ginocchia in poltrona (fino ad ora abbiamo avuto delle soluzioni intermedie tra sedia-bracciolo-avambraccio, sedia, bracciolo-petto, bracciolo-pancia... ma mai completamente in grembo.


Che emozione! che piacere!!!


però... io vorrei andare a dormire... Merlino? Non è che ti muovi? (occhio aperto, arrotolata di godimento tipica felina, occhio chiuso)... Merlino?... Micione??? andiamo nel lettone? (occhio più aperto... dobbiamo proprio??)... dai, su! Muoviamoci!


ecco, lumana ha rotto lincantesimo... chissà se riaccadrà un tale evento!


1 commento: