domenica 30 marzo 2008

Libri Libri e ancora Libri


Ieri mattina sono uscita di casa una volta tanto con le idee chiare sul programma della mattinata:


1 - tappa in profumeria per trovare il regalo a mia cognata


2 - tappa colazione: una cosa che non faccio più per ragioni economiche (ahimè è caro fare colazione al bar, anche se ho da tempo sostituito il cappuccino con il caffè...) ma che ogni tanto mi concedo come gratifica personale


3 - tappa libreria per comprare il regalo di mio fratello (già in testa da settimane)


4 - ufficio dove completare un lavoro che ha scadenza lunedì, ma che non dovrebbe richiedere troppe ore (per fortuna!)


La prima tappa è andata liscia, sarà che in profumeria cera un tizio che non mi è simpaticissimo a mille, mi ci sono voluti pochi minuti. Sono entrata, ho visto subito cosa mi ispirava, nonostante questo ho gironzolato un po, ma sono tornata subito lì. Il prezzo era perfetto e via.


La colazione è un classico da non raccontare oramai più: pasta salata e caffè, 2 chiacchiere con Antonella, un saluto di buon week-end e via.


La libreria invece è più impegnativa da raccontare... eh si! Ero in una di quelle giornate in cui avrei potuto comprare tutta la libreria! E per fortuna che mi sono riuscita a contenere!!


Per contenere intendo: ho visto di tutto, avrei comprato di tutto ma mi sono limitata a 3 libri per me e 3 per mio fratello (dovevano essere 2, ma allultimo mi ha colpita un libro in mostra sul bancone...). Totale spesa 61 neuri grazie al fatto che ho usufruito dello sconto di 10 neuri determinato per il mio ennesimo raggiungimento di 100 euro di spesa nella libreria in questione.


Cosa ho comprato?


Dunque, siccome sono sicura che mio fratello di qui non passa, o per lo meno, se passa ha 2 ore per leggersi il suo regalo in anteprima perchè intendo consegnarglielo stasera (anche se compie gli anni domani), allora, dicevo... parto con il regalo per il fratello:


- Il buio oltre la siepe - Morena, è colpa tua se lho comprato, non ti ho ancora ringraziato e lo faccio ora. E semplicemente un libro stupendo! Non so se mio fratello apprezzerà, ma mi sono sentita di azzardare perchè è scritto in modo molto bello e non è retorico, né di parte. Penso che meriti e spero che lo apprezzi.


- Centomila gavette di ghiaccio - so che lo voleva comprare e così glielho preso. Io lho letto circa 20 anni fa e ancora sento il freddo di quei poveri soldati mandati allo sbando nella steppa russa... però è un libro che si dovrebbe leggere tutti ad un certo punto della vita. E un chiaro esempio di cosa sia la guerra. La guerra vissuta da uomini, non quella raccontata nei libri di storia.


- come dicevo, prima di pagare ho trovato un libro sul tavolo della cassa: Crimin Partigiani in Romagna. Visto che mio fratello ama (come laltro) documentarsi molto sulle guerre mondiali e visto che questo è un libro che intende vedere la guerra da un punto di vista molto poco considerato, ho pensato di prenderlo. Conoscendolo, potrebbe apprezzare più questo libro degli altri.


E poi arriviamo ai libri PER ME!!!! 3 e mi sono trattenuta, giuro!


Il primo è già in lettura: Il diavolo veste Prada. Lho trovato a 3, 50 euro e così lho preso. Mi incuriosiva leggerlo da quando ho visto il film, ma non volevo spenderci cifre astronomiche, perchè non è il genere di libro che io leggo di solito e dopo averlo letto non mi importerà molto di lui... il prezzo era perfetto per la mia idea.


Il secondo è "Gnomi, fate, folletti e altri esseri fatati in Italia". Per una che ha appena finito di leggere un saggio che tratta della "vera storia di Babbo Natale e della Befana" (un saggio che va alla radice delle tradizioni che hanno portato a queste due figure portatrici di doni), direi che questo libro è un giusto prosieguo sulla strada della conoscenza dei piccoli popoli...


Il terzo libro è uno che voglio leggere da tanto tempo. Via col Vento. Devo raccontarlo? Avrete visto il film, no? Per me è inconcepibile, ma esistono persone che non lhanno visto... sarà che io sono una cinefila... una del tipo molto selfmade, ma amante del cinema comunque. Per me Via col Vento è una pietra miliare della storia del cinema. Può non piacere, ma deve essere visto. E poi a me piace e sono curiosa di leggere il libro da cui è stato tratto.
E poi... è il libro che Pony Boy e Johnny leggono mentre si nascondono dopo lomicidio (I ragazzi della 56° strada)...


6 commenti:

  1. dei libri che hai preso Il buio oltre la siepe è bellissimo, è uno dei miei libri preferiti, l'ho letto due volte, una che ero molto giovane e un'altra pochi anni fa e mi ha colpito come la prima volta

    francesca

    RispondiElimina
  2. spero che "il diavolo veste Prada" non abbia lo stesso effetto che ha avuto su di me, altrimenti prepara il tuo conto corrente spiritualmente!


    Comunque ha un bel finale, molto più bello secondo me, di quello del film.

    RispondiElimina
  3. @ Laura sono già a metà e non mi fa nessun effetto spendereccio. Come sai a me la moda non prende nemmeno da lontano, vuoi perchè tanto non esistono modelli adatti alla mia silhouette, vuoi perchè comunque la trovo assolutamente una cosa inutile...

    RispondiElimina
  4. Io dovrei stare lontano dalle librerie... le librerie sono davvero molto pericolose per il mio misero conto in banca... e poi ormai ho la casa piena... ma è come una droga.


    Un caro saluto

    Tarlo

    RispondiElimina
  5. Ti capisco... anche io quando entro in una libreria corro il rischio di... svuotarla!!!!! :-))))

    Così cerco di andare più spesso in biblioteca dove posso fare incetta di libri e dvd senza spendere un soldo!!!!! Fammi sapere se hai fatto il portachiavi!

    RispondiElimina
  6. ...eccomi, una al mondo a non aver mai visto (dall'inizio alla fine) "via col vento"....!!!!


    Nonostante ami particolarmente vedere film al cinema (quando portafoglio consente) o a casa comodi, e (quasi) tutti i generi, questo film non è mai riuscito ad entrarmi nelle vene.

    Dovrei fare qualche seduta psicoterapica per capire il motivo per cui inizio a vedere questo film ed immancabilmente dopo qualche decina di minuti rinuncio.

    E constatando l'eta è la celebrità del film e la mia età ci sono state molteplici occasioni per poterlo vedere.

    Niente...però mi hai dato un'idea, che non avevo mai preso in considerazione: Il libro.

    può darsi che riuscirei a leggerlo, perchè a me il fascino del libro molte volte sovrasta quello del film!


    Una buona occasione per irentrare in libreria, dove non entro più da tanto, perchè sennò cado in tentazioni e ultimamente non me lo posso permettere!!!!! :-PP

    RispondiElimina