martedì 24 marzo 2009

Rapida puntata in profumeria...


Capita di essere sotto "scadenza" per alcuni regali di compleanno, così opto per un classico del genere "non so cosa regalare, quindi vado qui e mi faccio consigliare": la profumeria!!


Il regalo è scelto in quattro e quattrotto (e speriamo che la cosa piaccia... sono sempre un po in ansia quando vado così in "corner" con le scelte).


Ma il bello è "essere in profumeria", un luogo dove io non vado mai, così sono sicura di non perdermici, perchè questo è: un luogo di perdizione!


Sono brava, mentre mi viene fatto il pacchetto giro poco... ma intanto il primo danno è fatto: un "regalo" anche per me ci scappa subito... e mi fermo perchè il bilancio mensile è già gravemente in perdita e 16 euro sono il massimo che mi devo permettere di concedermi!!!


Ma ovviamente ho allungato la lista dei desideri personale di un paio, per non dire di 4 profumi dagli aromi stupendi: grazie al cielo i profumi ci mettono tanto a consumarsi e casa è già ben fornita, quindi ho potuto salutarli senza quella sensazione "oh mamma oh mamma come mi spiace lasciarli qui!!!" tanto sgradevole da provare, soprattutto quando dallaltra parte cè il neurone "economo" che si sgola a ricordarti quante cavoli di bollette e quanti conti stai pagando in questo mese di marzo che sembra unemorragia di denari...


Ma questo è passato... poi è arrivato il momento "che bello che bello che bello!!!": quello dei campioncini omaggio!!!


La profumeria dove vado è sempre generosa e oggi la commessa mi ha pure chiesto cosa preferivo, un invito a nozze, ma... ops... cosa preferisco???


Momento di "vuoto"... un po come un bambino nel negozio di caramelle a cui viene detto "puoi prenderne solo una: scegli"... che scegli???


La commessa mi direziona "ti vanno bene i profumi?". SI!! PERFETTO!!!


E così ora ho una bella montagnola di campioncini di profumo da poter annusare e con cui deliziarmi da domani in avanti... Si, da domani, perchè per ora laroma di Iris dellOccitaine che mi ha spruzzato su un polso la fa da padrone e non me la sento di snasare altre robe per non correre il rischio di nausearmi senza motivo.


Il campioncino omaggio ha la fantastica dote di elettrizzarmi, neanche mi avessero regalato chissà cosa. Magari finisce che non lo uso neanche, magari finisce che mi ruzzolerà in un cassetto per un mese, una stagione o anche più...


Ma è divertente spulciare in mezzo a questi piccoli flaconi o bustine di robe che se tutto va bene non potrò permettermi neanche tra 10 anni, soprattutto non potrò mai avere una tale varietà dei fratelli più grandi e a pagamento.


Non so... è come un sentirmi vagamente ripagata della superspesa che comunque sto facendo (oggi come poi le altre volte, perchè quando entri in certi posti difficilmente te la cavi a buon prezzo... per quello cè il supermercato!): sono consapevole che è ridicolo eppure sono felice di avere tanti "giochini" per le mani.


Ma si cresce mai?


Nessun commento:

Posta un commento