venerdì 6 marzo 2009

Sbaciucchiamenti


Ricordo, tanti anni fa, lo sfogo di un amico in una certa cerchia di persone... Sbottò di peso dicendo che lui non era abituato a tanta intimità tra le persone, a salutarsi con un "bacio bacio" ogni volta che ci si incontrava, ad abbracciarsi tra amici, a stare così vicini...


Ricordo che mi sentii molto vicina a lui nella sua reazione esagerata: lui disse "noi in Romagna non facciamo così!".


Vero! Noi in Romagna non siamo così "appiccicosi". E per "noi" intendo proprio in un contesto campanilistico al massimo: noi romagnoli da generazioni. Perchè oggi oramai in città non è più il dialetto romagnolo la lingua principale... come in tutte le città italiane le varie ondate di migrazione hanno cambiato le abitudini generali.


Però noi romagnoli siamo persone chiuse, poco espansive, poco propense a frasi melense, a "tesoro, carissima, ciao bellissima, ammmorre"... poco slanciate verso abbracci e baci verso chiunque... in molte famiglie si fa pure fatica ad esprimere il proprio amore con chi ami davvero, figurarsi con gli amici o addirittura "recitare" con i conoscenti.


Si, perchè il bacino al conoscente, mi spiace, ma per me è una recita. La persona che vedo una volta allanno, con la quale non parlo mai, e dalla quale non mi sento legata se non per questioni effimere o poco "sentimentali" come può essere il lavoro... beh, per baciare e abbracciare una persona simile devo proprio "recitare"... niente di più.


E io sono Romagnola al 100% in questo campo: lespansività non è per niente parte del mio carattere.


Salutare qualcuno con un "ciao carissima" è qualcosa di assolutamente fuori dalla mia personalità. Se lo faccio... beh, è molto probabile che stia recitando... oppure mi sto adeguando ad un cliché non mio e me lo si legge in faccia ad un chilometro di distanza...


Figurarsi baciare e abbracciare... idem come sopra: è una cosa riservatissima alle amicizie molto vere e alle rare occasioni in cui mi tocca fare la parte con chi se lo aspetta come cosa normalissima e dovuta...


Perchè penso a queste cose? Perchè mi rendo conto che quando uso le faccine in chat sono molto espansiva: gli emoticons sono più facili da usare... finisci che "baci" e "abbracci" molto più di quanto non faresti mai nella realtà quotidiana...


Eppure, eppure mi sento di dire che alcuni di quei baci e di quegli abbracci sono sentiti, sono baci con lo schiocco, sono abbracci spezzacostole... sono davvero veri.


Internet mi ha aiutato a trovare un maggior numero di persone a cui sentirmi vicina, con cui confidarmi più del mio solito, qualcuno a cui voler bene anche se a distanza...


Eppure mi chiedo... ma se fossero qui, vicino a me, ad un tiro di schioppo di distanza... le abbraccerei sempre queste persone? le bacerei così tanto come mi viene da "scrivere" in chat? sarei poi così tanto "più" espansiva del mio solito?


Ho limpressione che le amicizie a distanza abbiano bisogno di più faccine bacianti e abbraccianti di quanto io sarei mai capace di fare dal vivo... forse è proprio la lontananza che lo richiede... come un maggior bisogno di affermare il sentimento che ci lega...


3 commenti:

  1. Mi fai tornare in mente un intervista a Tonino Guerra che ho sentito a "che tempo che fa", in cui, lui romagnolo D.O.C. racconta il suo ritorno a casa dopo essere stato in un campo di prigionia durante la seconda guerrra mondiale. Il padre sulla soglia lo accoglie statuario e gli dice: "era ora che tornassi" (o qualcosa del genere ma niente di smancioso) facendogli trovare in casa il barbiere ad accoglierlo. Tonino Guerra stesso commentò questo episodio dicendo: "ecco questo era il modo per dirmi Bentornato a casa da parte di mio padre".

    RispondiElimina
  2. Bè baci e abbracci a iosa fanno ormai parte del "facciamo vedere a tutti che ci vogliamo bene", poi però quando giri l'angolo peste e corna.

    Le amiche internettiane? Sarebbe così bello avervi vicino e potremmo abbracciarci davvero con sincerità.

    Ciao

    Margherita

    RispondiElimina
  3. ma poi vogliamo parlare del tipo di baci che si da nei convenevoli? per me non è un bacio quello sbattere gli zigomi a vicenda....preferisco un sorriso, che per me vale molto di più!

    RispondiElimina