sabato 9 febbraio 2008

Decompressione


Credo di poterla chiamare così questa mia fase di "non smania" per il computer.


Io sono al computer al lavoro, a casa, in vacanza... sempre. Perchè mi piace: lì dentro ci sono tante cose che mi interessano, dai giochini più stupidi, ai miei spazi di vario tipo, ai mezzi per comunicare con gli amici, ai luoghi dove indagare per le mie passioni...


Lo preferisco alla televisione, alla radio e ad ogni altro elettrodomestico di casa (frigorifero e lavatrice hanno un ruolo egemone ed essenziale per il servizio che mi rendono... ma ammettiamolo, non sono "di compagnia").


Eppure sono 7 giorni che non accendo nessun pc di casa... in ufficio necessariamente ci passo davanti le mie 8-10 ore giornaliere. Ma quando esco da qui (si, sono in ufficio pure ora)... non ho più desiderio di accendere un pc.


Nel frattempo ho ricamato davanti a qualche banale programma televisivo, ho passato unintera serata a fare ordine nelle mie carte importanti di casa (bollette, ceodlini paga, ecc), sono uscita per andare al cinema una sera, e ieri mi sono goduta con la massima attenzione un bellissimo film in televisione senza fare altro.


Non è che non voglia stare al pc "tout court". Ho solamente voglia di fare una cosa alla volta... di prendere tutto con più calma.


Io sono quella che di solito guarda la televisione, naviga in internet e magari ci mette pure qualche altra attività in mezzo. Devo sempre avere seimila cose iniziate e gestirle contemporaneamente.


Invece da una settimana a questa parte ne sto facendo solo una alla volta. E non sento la mancanza della sovrapposizione come invece spesso mi accade se sono impegnata a fare "solo una cosa". Si, spesso e volentieri sono assalita dal bisogno di fare più cose alla volta, come se una sola non mi desse soddisfazione.


Ora no... ora sto vivendo facendo unattività per volta... e sono più rilassata... ma guarda un po!


1 commento: