sabato 7 giugno 2008

Funziona così...


più mi estranio dal resto del mondo, più il mio vivere quotidiano diventa solo LAVORO, per necessità del periodo...


... e più mi sorge il bisogno assurto di spendere soldi...


Improvvisamente ho ASSOLUTAMENTE bisogno di alcune cose e devo comprarle.


Nelle ultime 3 giornate sono stata capace di spendere senza muovermi nemmeno troppo: internet è molto deviante in questo settore.


Sia chiaro, non mi sono dissanguata, ma ho preso cose che tutto sommato non sono essenziali ed è assurdo se si pensa che quasi non riesco a trovare il tempo per comprarmi da mangiare...


E essenzialmente un modo per distrarmi, un modo per pensare ad altro che non sia il mio lavoro... ma è incredibile che, nonostante sia consapevole dei perchè che stanno dietro a questo, io non riesca ad evitarlo.


Alla faccia del "se le cose le sai, le ridimensioni e le sai affrontare"


Però posso dire una cosa: sono qui sul letto con il portatile sulle ginocchia e mi sto godendo due degli acquisti in questione: il nuovo stereo che sta suonando lultimo album di Sergio Mendes che mi piaceva tantissimo e oggi mi sono andata a comprare non appena uscita dallufficio (questo è lunico oggetto a cui pensavo davvero da 2 mesi... lo stereo lho comrpato dopo un pensiero di 2 minuti).


E MI PIACE UN SACCO STARE SUL LETTO E SENTIRE LA MUSICA! Fino a mercoledì non potevo farlo!


E domani conto di poter sperimentare la produzione "meccanica" del pane (sempre fatto a mano io, ma da oggi...)


E tra qualche tempo arriveranno gli schemini della San-Man (ok, questi sono costati davvero POCO! 9 dollari che con il cambio attuale non credo siano una somma esagerata in euriiii)...


E... e basta! che vi racconto tutte le stupide soddisfazioni veniali che mi sono concessa????


Comunque... a parte questo... davvero non vedo lora di poter chiamare unamica e dirle "stasera finalmente non lavoro, usciamo?"


Nessun commento:

Posta un commento