giovedì 19 giugno 2008

Panificazione


Visto che Anna è curiosa, ecco qui un breve riassunto delle mie prove di panificazione.


Prima prova: ho fatto il pane indicato come primo esperimento dai produttori della macchina. E un pane bianco molto semplice. Negli ingredienti prevedeva latte in polvere: a casa mia non esiste e ho semplicemente saltato lingrediente. Risultato PERFETTO!
Non ho resistito e dopo lora indicata per il raffreddamento ho subito tagliato e assaggiato... non era poi una gran roba. Ma il mattino dopo, OTTIMO! Della serie: è meglio aspettare almeno mezza giornata per godersi il pane come si deve.


Seconda prova: bane brioche... ho voluto esagerare nellesperimento: già era un esperimento provare questa ricetta (non del ricettario della macchina, ma fonte internettiana), io ho voluto esagerare e ho sostituito ben bene la farina normale con quella di Kamut. E poi ho pure fatto un bellerrore con la macchina. Era passata una settimana dalla prima prova (in questi giorni a casa ci sono troppo poco per fare prove infrasettimanali, soprattutto la settimana scorsa) e non ricordavo che inserendo la spina si accende in automatico il programma 1 e che se premo linterruttore parte la lavorazione... Così non ho impostato il programma consigliato, ma ho fatto andare il primo programma della macchina.
Risultato SCARSINO: ha lievitato poco, forse anche perchè è mancato il riscaldamento iniziale degli ingredienti che il programma giusto avrebbe fatto, ma anche perchè la farina di Kamut ha bisogno di più acqua. Il sapore però era ottimo e quindi... mangiata un po io e un po al piano terra a casa dei miei.


Terza prova: farina specialissima (è un preparato che trovo in Val di Fassa e servirebbe per fare "i paneci" un pane basso scuro con semi spezzati nellimpasto che io adoro letteralmente) e preparazione del "poolisch" (metodo di lievitazione lenta che permette di usare pochissimo lievito). Tempi di riposo del tutto lunghissimi, ma la notte del sabato è servita alla bisogna: sabato sera ho preparato il poolisch e lho lasciato riposare tutta la notte, poi la domenica nella mattinata ho inserito il resto degli ingredienti e ho dato il via con il programma per il pane integrale.
Risultato: BUONO, ma la farina essendo fatta per un pane basso, che già di suo è un pane molto umido, fatto a cassetta ha creato un pane alquanto umido. Però era davvero buono di sapore! Secondo me è da ripassare un po ogni fetta a tostare.


Quarta prova: pane di Kamut a lievitazione normale. Si, perchè la domenica è fatta di un certo numero di ore e non posso inventarmi poolisch così con la bacchetta magica (sono una strega vecchia maniera: paiolo e cucchiaio di legno... mi sto modernizzando con la paletta che gira elettricamente, ma niente bacchetta magica, quella è roba per la Rowling).
Qui ho letto male la ricetta che avevo e ho messo troppa acqua, così la lievitazione è venuta a conca in giù invece che avere un bel pane con la cupoletta. Ma nonostante questo il pane era davvero eccezionale e ancora oggi, dopo 4 giorni, è morbido e mangiabilissimo.


Quinta prova: pane allo yogurt. Perchè martedì sono uscita IN ORARIO dallufficio!! Ed ero a casa prima delle 8 di sera, così ho azzardato una ricetta del ricettario della macchina. E... solo dopo aver impostato la macchina ho letto il tempo di realizzazione: QUASI 4 ORE! Vabbè, dormo poco già di mio, quindi non è un problema fare mezzanotte fra settimana (che poi per altri fatti miei ho fatto luna e mezza...)
Risultato: DELIZIOSO!!!


Lunico problema è che qui abbiamo giornate afosissime e il pane come quello allo yogurt ne risente non poco...


Ieri sera Mamigà via chat mi chiede "panifichi?". Le ho risposto "tesoro, sono single! va bene che mi diverto a sperimentare... ma poi è da mangiare tutto sto pane!!! "


Quindi fino a sabato non si parla di panificare. Ammetto che mi piacerebbe fare il poolisch venerdì sera, per cucinare sabato quando rientro dal lavoro... ma... MA VENERDI SERA HO DI MEGLIO DA FARE! E niente esperimenti... almeno nessuno culinario!


Anna, ti basta come resoconto?  Che fai? La compri??


1 commento:

  1. ciao Meg! caspita mi ero persa questo post...ed era dedicato a me!!! grazie tesoro per tutta questa panificazione! mi ispira molto il pane allo yogurth...deve essere fantastico! fosse per me la prenderei subito ma aspetterò il compleanno per chiederla, anche perchè abbiamo deciso di predere la telecamera x il nostro anniversario (della settimana scorsa) e mezz'ora fa una piccola tromba d'aria ha ribaltato e rotto l'ombrellone in giardino che mio marito x pigrizia non aveva ancora chiuso...troppe spese al momento!

    tu intanto panifica, panifica, panifica....prima o poi ti seguo!!

    ciao Anna

    RispondiElimina