giovedì 24 luglio 2008

In ufficio di nuovo


Eh si, quando i giorni di ferie (2!!! con attaccata la festività del patrono e una domenica sembrano 4 LOL) finiscono, si torna dietro la scrivania.


Ma oggi proprio non ce nè!


Mi sono messa a leggere le circolari che negli ultimi mesi ho fatto finta di non ricevere: un sacco di mail di aggiornamento piene di informazioni utili e non da spulciare... è da fare, è meglio farlo, ma che barba!


La testa non riesce a stare qui, se ne vola fuori dalla finestra ad ascoltare i dialoghi tra il giardiniere che si affaccenda attorno i vasi e il nipotino dei vicini che si interessa al suo lavoro e vuole dare una mano.


Poi se ne vola virtualmente a fare la spesa:


Merlino è in crisi, non gli era mai successo nei suoi quasi 7 anni di vita di vedere casa sua senza una nutrita e sicura scorta di croccantini! Ieri sera sono finiti, oggi la ciotola è vuota e a nulla è valso che la colazione sia stata fornita con una scatoletta. Lui è sicuro che se non ci sono abbastanza croccantini il mondo finirà... non devono per forza essere nella ciotola (anche se è meglio che lì ci siano), ma in casa ci devono essere: è un pensiero confortante che lo fa sentire al sicuro. Una casa senza croccantini è linizio della fine...


Dopo 4 giorni di assenza anche io avrei bisogno di viveri di un certo tipo, come la verdura... starei più volentieri in giro per la città a fare questi acquisti piuttosto che qui a cercare di concentrarmi.


E poi... e poi se riesco a mettere da parte questi pensieri ne trovo altri che minano la mia attenzione su queste circolari noiose... ma tanti altri... ah! che voglia di vacanze lunghe! E dire che non so nemmeno se le farò questanno! E se le farò quando le farò? Boh...


Nessun commento:

Posta un commento