martedì 1 luglio 2008

Strani pensieri


Odio il caldo, e questa è cosa nota, ma non mi sarei mai immaginata di arrivare a pensare ad un climatizzatore in casa.


In verità non è tanto per il giorno: a parte che non ci sono quasi mai, quando sono in casa mi trovo più che bene con i ventilatori.


Il fatto è che la notte, oltre al non dormire, mi stanno capitando un po di episodi di malessere seri dovuti al caldo e probabilmente anche a ghiacciate di sudore derivanti da improvvise raffreddate di cui non mi rendo conto mentre dormo.


Sono sempre stata contraria ai climatizzatori e lo sono ancora: quando entro ed esco da un ambiente climatizzato gli sbalzi di temperatura mi danno un fastidio assai maggiore allo stare al caldo e basta.


Così lidea di una macchina infernale anche in casa non mi va: certo, io la terrei più impostata sulla deumidificazione che non sul raffreddamento dellaria.


Però è anche una spesa non di poco conto e io in questo momento di spese così non ne ho bisogno...


Sto pensando di mediare con una bella pala da soffitto... se trovo unanima pia disponibile a montarmela, perchè io sicuramente non sono la persona adatta: non saprei nemmeno cambiare un interruttore! Al di là della lampadina non vado... vedremo...


2 commenti:

  1. Con il condizionatore io vado benissimo: basta regolare la temperatura a piacimento e si sta da re alla notte; quando avevo i ventilatori mi sdraiavo comunque sui pavimenti a dormire (ma io soffro il caldo enormemente)

    Saluti

    Tarlo

    RispondiElimina
  2. Per una che ne ha 3 in casa, democraticamente imposti dal tavarish "Omo di casa", che ha una chiara disfunzione della temperatura corporea (d'inverno è un ghiacciolo ambulante, quando si superano i 30 gradi diventa "fire-man") dire che non li amo sarebbe paradossale ma è così; anch'io odio gli sbalzi di temperatura tra un ambiente e l'altro, mi secca la gola e mi fa venire mal di testa. E infatti ho la tosse.

    Quindi, dove l'Omo di casa accende a temperatura polo sud non ci sono io, che invece lo amo per l'azione deumidificante che è santa e benedetta in questi momenti di afa profonda.

    Per me potrebbe essere usato solo per deumidificare d'estate e riscaldare d'inverno!!


    La pala al soffitto l'aveva l'Omo nella sua camera da letto da single e dopo circa 10 minuti la doveva spegnere che ci faceva salire il mal di testa..


    Pro e contro ci sono sempre, la cosa ideale è scendere a compromessi e valutare se la spesa è ammortizzata dall'utilizzo.


    Buon rimurginamento! ;-)

    RispondiElimina