mercoledì 24 dicembre 2008

Buon Natale


Se siete cristiani, se non siete cristiani, se siete atei... quello che siate non importa. Natale è oramai una festa celebrata da tutti...


Fate come volete.


Celebrate il ricordo della nascita di un uomo che è considerato il Figlio di Dio (ma lo siamo tutti, no?) e che come testamento ci ha lasciato una regola di vita meravigliosa: "Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi", un messaggio di pace e di amore molto più profondo dei 10 commandamenti di biblica memoria che dicevano solo "non fare questo e non fare quello".


Oppure celebrate la vittoria della luce sul buio... questi sono i giorni più bui dellanno e da domani, ogni giorno sarà un pochino più lungo: la luce ha vinto, la natura rinascerà, la primavera tornerà e questo avvenimento è degno di gioia e feste dallinizio dei tempi umani...


Oppure siate semplicemente consumistici e scambiatevi dei doni... ammetto che questa visione non mi piace, ma molti la vedono solo come una festa per mangiare e avere regali.


Fate, appunto come vi pare.


Dal canto mio, vi auguro un Natale sereno, gioioso, passato con chi amate.


Serio, nel senso di ricordare il motivo per cui state festeggiando.


Rilassato, i giorni in famiglia dovrebbero essere di gioia, ma spesso gli attriti familiari non riescono a rimanere nellarmadio... se potere, provateci, io mi sto sforzando... a fatica, ma vorrei riuscire a vedere solo laspetto piacevole dellavere una famiglia, laspetto più importante, quello che in fondo ci fa andare avanti ogni giorno sapendo di poter contare su di essa... eppure è quello che meno ricordiamo, perchè è come un gesto incondizionato, è come respirare: lo facciamo senza pensarci. Domani voglio pensarci! Voglio farlo con intenzione, voglio godermi la mia famiglia e ringraziare Dio per avermi fatto nascere in mezzo a persone come loro (pregi e difetti, gioie e dolori compresi).


Luminoso: in inverno abbiamo bisogno del calore del fuoco, delle candele, delle luci di Natale per scacciare un po la tristezza dei paesaggi incolori.


E vi lascio questa canzone, che per me è molto bella. In tempi in cui si parla solo di crisi, possiamo sempre scegliere di avere un Felice Piccolo Natale: un giorno in cui non pensare ai mutui da pagare, alle disgrazie che incombono sulla nostra vita, alle cose tristi... e goderci le cose belle. Tanto domani i problemi saranno comunque lì ad aspettarci e per un giorno possiamo metterli in stand by.


 Buon Natale da Maria Elena



3 commenti:

  1. Tantissimi auguri Meg, per un Natale, pieno di tutte le cose belle che desideri!!!

    Un abbraccio barbara

    RispondiElimina
  2. Hai scelto una delle canzoni che preferisco.. cerchiamo di goderci questo Natale, nonostante gli attriti, nonostante le cose che ci fanno soffrire.. magari cercando di pensare un poco anche a noi stesse. E' anche nostro questo Natale!

    RispondiElimina