giovedì 9 dicembre 2010

Calendario d'Avvento - giorno 9

Stanotte scrivo con una gatta tra le braccia... speriamo di scrivere bene

La canzone di oggi viene dalla mia adolescenza e fa parte di quelle 3 o 4 canzoni che mi hanno insegnato l'inglese. Si, l'avevo studiato anche alle medie, ma avevo imparato il verbo essere e come si dice Cane o Gatto e poco di più. Non mi ero mai soffermata a pensare che l'inglese potesse essere bello e soprattutto interessante come era l'italiano. Era il primo anno delle superiori e l'insegnante seppe trovare il modo giusto per intrigarmi con la lingua inglese e io cominciai a capire che dietro a quegli strani suoni che i cantanti inglesi pronunciavano, c'era anche un significato.

Riguardando il video dopo tanti anni mi sono accorta di ricordare anche le facce a memoria, le parole lo sapevo già, perchè quando passa in radio vado a tempo dall'inizio alla fine manco fosse la poesia imparata in terza elementare...



Riguardandolo dopo tanti anni, oltre alla riflessione di cui sopra, me ne è venuta un'altra: era proprio un'epoca maschilista per la musica britannica... c'erano gruppi e cantanti donne, ma non erano così importanti e idolatrate come i colleghi uomini... quanto adoravo la musica inglese ai tempi!!!!

1 commento:

  1. Siiiii!!! La ricordo benissimo anche io...!!! Fantastica...!
    Se facessero imparare le lingue con le canzoni in voga, non sarebbe tanto difficile, vero?

    Buona nottata
    Cristina

    RispondiElimina