lunedì 3 luglio 2006

"Tu non sei patriotica, meg! Non ti interessa la nazionale, quindi non sei patriotica! Non ti importa niente dellItalia!"


"Eh, no! quello non è patriotismo... è calcio!"


E con questa affermazione secca mi sono rovinata la giornata con una collega... Sembra duro dividere ciò che è sport da quel che è senso di appartenenza ad una nazione... Le ho chiesto perchè non si infervora così per tutte le altre discipline sportive se il tifo è patriotismo, ma mi ha risposto che non centra niente questo...


"Il calcio lo conoscono e guardano tutti, le altre discipline sono sconosciute... cosa importano? Per il calcio bisogna tifare!"


Ok, per me è miopia bella e buona... mi spiace, sono categorica... e non ammetto repliche a cose simili.


Di solito io sono per il confronto, ma quando davanti mi trovo critiche al mio comportamento di questo genere e per cose di questo tipo divento inamovibile... un muro... io ho la mia opinione ben chiara.


Se ti piace il calcio sei libero di tifare, infervorarti, fare festa o piangere. Ma non dirmi che io non sono patriotica perchè finita la partita nemmeno sapevo se si aveva vinto o no e lho capito per i rumori stradali.


2 commenti:

  1. Ben detto, meg... Anche per me il patriottismo è ben altra cosa.

    Per esempio è commuoversi leggendo i nomi, scolpiti sul Sacrario di Redipuglia, dei ragazzi del '99 che diedero la vita perché un lembo di terra si chiamasse Italia.

    Od anche non vergognarsi mai di essere italiani nonostante alcune circostanze te ne potrebbero far vergognare.

    Ma anche, se vogliamo, pagare le imposte fino all'ultimo centesimo anche se pensi che siano troppe e mal utilizzate.

    RispondiElimina
  2. associo la tua collega al post dei bikini....

    RispondiElimina