lunedì 18 giugno 2007

Se cè un perchè recondito, è davvero nascosto bene... ma da un quarto dora io sto cantando nella testa la canzone di cui metto le parole qui di seguito... chissà quante altre persone la conoscono (senza googlare!!!)


Mi posso dir assai soddisfatto
come un guerrier in sella al suo destrier.
Quandho finito di sgobbar
e al focolar
io torno e vivo come un re.

Mi piace aver preciso un orario
sempre alle sei io varco il porton
pipa e pantofole ogni dì
mattendon qui,
io adoro questa precision.

Si addice bene alluomo il novecentosei
lontan dallInghilterra viver non saprei.
Son signor del maniero, il capo, il re
Ai suoi vassalli, servi, figli, moglie,
uso forza ma bontà.

Le sei e tre e i miei teneri rampolli
mi attendon già nutriti a sazietà
verranno a farsi benedir,
poi subito a dormir.
Io vivo proprio come un re.


4 commenti:

  1. Pensa che io è una settimana che canto la canzone dell'annuncio che i pargoli, fanno a Mary. In fondo Mary Poppins rimarrà sempre un mito!!!

    RispondiElimina
  2. Mi sono dimenticata di firmare il commento precedente.

    Un sautone Barbara (Bimbomagico)

    RispondiElimina
  3. "Che sia buona, sia paziente sempre allegra, divertente."


    che amore!!!!

    :D

    grazie per avermela ricordata... così stanotte, invece di cantare la canzone del padre, canterò quella dei figli :D:D:D

    RispondiElimina
  4. Beh subito: Mary Poppins! L'avrò visto un centinaio di volte e si capisce come mai io sono messa così male

    :-P

    RispondiElimina